Attualità Genova

Genova, nuovi soggetti aderiscono alla rete Pari Opportunità del Comune

Si ingrandisce la Rete territoriale delle Pari opportunità, nata su imput del Comune di Genova per creare un gruppo di lavoro capace di costruire un nuovo modello organizzativo, improntato ad una logica di attenzione culturale e sensibilità alla differenza di genere.

Ai primi soggetti aderenti, oltre al Comune di GenovaRegione Liguria, Città Metropolitana di Genova, ABB, ASL3Casa della SaluteCamera di Commercio, Costa Crociere, IIT, Iren, Leonardo, TIM e Università degli studi di Genova, oggi fanno parte della Rete: Rina, Confcooperativa Liguria, Assagenti, Esaote, AMT, Agorà e Ordine dei Consulenti del Lavoro.

Il gruppo di lavoro è costantemente all’opera per l’organizzazione di progetti ed iniziative che porteranno il territorio ad una maggiore consapevolezza delle potenzialità della rete.

«Sono molto soddisfatta che la Rete si stia ingrandendo grazie all’adesione di un numero sempre crescente di soggetti. Questa Rete- spiega l‘assessore alle Pari opportunità del Comune di Genova– nasce con la finalità di scambio di “buone prassi” non solo relative al tema del genere, ma a tutte le Pari Opportunità in senso ampio e ha il duplice scopo di creare iniziative, pubbliche, mediatiche e pratiche, adottabili all’interno di ciascun ambiente di lavoro. Saremo sempre aperti a nuove adesioni e cerchiamo il coinvolgimento di ancora più soggetti».

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *