Andora Sport

Andora, 70 mila euro per ristrutturare gli impianti sportivi

Rifacimento delle docce degli spogliatoi e interventi di impermeabilizzazione per eliminare le infiltrazioni di acqua nei locali per gli atleti e anche nell’area di ingresso del vicino Palazzetto dello Sport.

Sono questi i lavori che sono stati affidati dal Comune per la manutenzione delle due strutture sportive, campo da calcio compreso, dal valore complessivo di circa 70 mila euro.

Al campo comunale saranno riammodernati gli spogliatoi, risanate le zone ammalorate della copertura che provocano infiltrazioni localizzate nei bagni e nei corridoi e si procederà alla rasatura dei muri che saranno poi ridipinti; verranno sostituiti tutti i vetri rotti o danneggiati dall’usura e riammodernate tutte le docce, anche con la sostituzione dei soffioni. Infine, si procederà anche alla manutenzione dei bagni.

In questo caso, si tratta di opere che seguono quelle già realizzate di installazione di un impianto di riscaldamento con pannelli solari coadiuvato da una caldaia per la fornitura dell’acqua sanitaria e riscaldamento.

Manutenzione in corso anche sul campo da calcio in erba sintetica del “Marco Polo”, dove il sindaco Mauro Demichelis ha effettuato un sopralluogo con il vice Paolo Rossi e ha incontrato il presidente dell’Andora Calcio, Ndricim Aga, per visionare le operazioni sul manto del campo da calcio in erba sintetica.

Si tratta di interventi necessari per manutenere il fondo, per eliminare alcuni piccoli avvallamenti che si erano creati e assicurare ai giocatori un campo adeguato alla giocata – ha spiegato il primo cittadino – A cinque anni dalla sua inaugurazione quello di Andora è ancora uno fra i più bei campi disponibili nel ponente, scelto, per la sue caratteristiche, anche per importanti tornei. Gli interventi su tutta la struttura non si fermeranno. Saranno sostituite anche le sedute delle panchine”.

Per quel che riguarda invece il Palasport, il consigliere delegato allo Sport Ilario Simonetta ha spiegato: “Si sta operando in particolare sul tetto e sulla tettoia di ingresso per eliminare le infiltrazioni di acqua. Completata l’impermeabilizzazione, si procederà alla posa di un sistema di illuminazione esterna. Interventi che si inseriscono nella manutenzione ordinaria e straordinaria effettuata in questi anni che ha riguardato il tetto, gli spogliatoi con il rifacimento completo dei bagni e l’installazione di nuove caldaie per il sistema di riscaldamento”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *