Attualità Genova Genova e provincia Imperia e provincia La Spezia e provincia Savona

Cala il numero dei giovani che non studiano nè lavorano in Liguria

“Nel calo complessivo dei Neet in Liguria incidono anche le politiche del lavoro messe in campo dalla Regione. Penso ad esempio a Gol, il programma ministeriale di Garanzia Occupabilità Lavoratori già finanziato dal Ministero del Lavoro con 42 milioni di euro che diventeranno 104 circa a fine 2025, di cui la Liguria è una delle regioni più virtuose d’Italia per quel che concerne il conseguimento degli obiettivi prefissati. Al 31 maggio, infatti, sono 43.206 gli utenti presi in carico con circa 38.154 già inseriti in percorsi di politica attiva e 14.746 iscritti ad un corso di formazione di cui oltre 9.858 già terminato positivamente”.

Così l’assessore al Lavoro e Politiche attive dell’occupazione Augusto Sartori, commentando i dati emersi durante l’ultimo forum di The European House – Ambrosetti.

“Un’altra misura che ha dato risultati eccellenti – prosegue l’assessore – è il Patto del Lavoro nel Turismo finanziato dal 2021 con circa 41 milioni di euro: quest’anno abbiamo dovuto chiudere anticipatamente lo sportello per l’erogazione dei bonus assunzionali dal momento che sono state presentate oltre 500 domande per un totale di circa 9 milioni di euro richiesti. Analogo riscontro ci aspettiamo dal Patto del Lavoro nel Commercio e nell’Artigianato la cui prima edizione è stata varata qualche settimana fa”.

“Infine – conclude Sartori – un grosso contributo viene dato dal grande lavoro svolto dai nostri Centri per l’Impiego per i quali abbiamo investito complessivamente circa 30 milioni di euro, di cui oltre 11 milioni destinati all’ammodernamento delle sedi che stiamo a mano a mano ultimando”

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *