Celle Ligure Curiosità

Celle Ligure, avvistata in cielo una meteora

Celle Ligure, 28 maggio, ore 23:44: un bagliore illumina la cittadina ligure che si affaccia sul mare nella Liguria di Ponente. Come sempre, scatta l’incredulità e lo stupore tra i vari testimoni dell’evento, che hanno contattato l’associazione Ricerca Italiana Aliena (A.R.I.A.), fondata dall’ufologo ligure Angelo Maggioni, convinti di aver avvistato un UFO sfrecciare nel cielo buio. In realtà si è assistito al passaggio di una meteora.

“Le meteore, conosciute comunemente come stelle cadenti, sono fenomeni affascinanti che illuminano il cielo notturno con un bagliore effimero. Questo spettacolo naturale ha catturato l’immaginazione dell’umanità per millenni, ispirando miti, leggende e studi scientifici. Una meteora è il risultato dell’ingresso nell’atmosfera terrestre di un piccolo frammento di roccia spaziale, chiamato meteoroide. Quando un meteoroide entra nell’atmosfera, l’attrito con l’aria lo riscalda fino a farlo diventare incandescente, producendo una scia luminosa visibile dalla Terra. Questo fenomeno prende il nome di ‘meteora'”, commenta Maggioni.

Origine delle Meteore

  • Detriti di Comete: le comete, composte di ghiaccio, polveri e rocce, perdono piccoli frammenti durante il loro passaggio vicino al Sole. Questi detriti possono diventare meteoroidi.
  • Asteroidi: collisioni tra asteroidi nella fascia principale tra Marte e Giove possono generare meteoroidi.
  • Polveri Cosmiche: minuscole particelle presenti nello spazio interplanetario.

Curiosità e Impatti Storici Le meteore hanno avuto un ruolo significativo nella cultura umana. Ad esempio:

  • Miti e Leggende: molte culture antiche consideravano le meteore come messaggi degli dèi o presagi.
  • Impatto di Chelyabinsk: il 15 febbraio 2013, un meteoroide esplose sopra la città russa di Chelyabinsk, causando danni a edifici e ferendo circa 1.500 persone. Questo evento ha sottolineato l’importanza di monitorare i piccoli corpi celesti.

“Le meteore rappresentano una connessione tangibile tra la Terra e il vasto universo che ci circonda. Continueranno a ispirare e a essere oggetto di studio per comprendere meglio il nostro posto nel cosmo e la storia del sistema solare. Quindi, la prossima volta che vedrete una “stella cadente”, ricordate che state osservando un frammento del nostro universo in azione”, conclude Maggioni.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *