Cronaca Savona

Nave mercantile in avaria, intervento della Guardia Costiera di Savona

Una nave mercantile battente bandiera belga con le luci di navigazioni in avaria è stato scortato dalla Guardia Costiera fino in porto a Savona.

Erano circa le 2.30, quando è scattata la richiesta di assistenza alla Guardia Costiera Savonese da parte del mercantile belga che si trovava nell’area V.T.S. (Vessel Traffic Service) di Savona, all’interno della c.d. “Zona di Protezione Ecologica” ed a circa 20 miglia dalla costa, che segnalava l’avaria ai generatori di bordo.

Come noto, i generatori di bordo sono quei sistemi meccanici destinati alla produzione dell’energia elettrica che viene utilizzata dalla nave. Per tale avaria, la nave si trovava impossibilitata ad attivare le necessarie utenze per navigare in sicurezza, tra cui le luci di navigazione indispensabili per essere avvistata otticamente dalle altre unità in transito, così come stabilito dalla normativa internazionale per prevenire gli abbordi in mare “COLREG 72”. Nonostante ciò, il Comandante dell’unità mercantile ha riferito alla Sala Operativa del Centro V.T.S. della Guardia Costiera, deputato al monitoraggio di tutto il traffico mercantile in transito nell’area compresa tra il confine francese e le acque del Compartimento Marittimo di Genova, di essere in grado di rientrare nel porto di Savona grazie ai sistemi di emergenza comunque presenti a bordo tra cui il sistema di propulsione, il sistema di governo e di parte della strumentazione radioelettrica di bordo (Radar, sistema di identificazione automatica A.I.S., radio VHF, etc.).

Il Centro V.T.S. della Guardia Costiera, oltre ad informare prontamente le unità mercantili in transito della potenziale situazione di rischio, ha inviato sul posto una dipendente unità S.A.R. CP 2094 al fine di monitorare e scortare il mercantile fino al suo rientro nel porto di Savona ed emettendo periodicamente (via radio) avvisi ai naviganti a tutte le unità che transitavano in zona.

La nave è giunta nel porto di Savona nelle prime ore del mattino, scortata fino all’ormeggio anche da due rimorchiatori portuali giunti prontamente per fornire la necessaria assistenza.

Seguiranno in giornata ulteriori accertamenti da parte degli organismi tecnici al fine di individuare la problematica occorsa al mercantile e permettere alla nave di salpare in condizioni di piena efficienza e sicurezza dal porto savonese.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *