Politica

Lettini sulle scogliere, Candia. «Siamo alla follia. La Liguria è in vendita».

«La ministra Santanché vuole ridurre le spiagge pubbliche con la scusa di “tossici e rifiuti”. In Liguria di spiagge libere non ce ne sono quasi più. E così la Regione di Giovanni Toti vuole privatizzare pure gli scogli». Così Selena Candia, consigliera regionale della Lista, in commento alla dichiarazione del presidente Toti sulla possibilità di installare lettini e ombrelloni sulle scogliere e le opera di difesa costiera.

«In una Liguria in cui, secondo Legambiente, il 69,9 per cento della riviera è occupato stabilimenti, record italiano, in barba alla legge, la Regione Liguria pensa bene di depredare quel poco che resta dove poter stendere l’asciugamano», continua Candia.

«Siamo alla follia. Secondo la legge le spiagge libere dovrebbero essere almeno il 40% in ogni Comune, invece in tutta la Liguria, ci troviamo a dover penare per andare in spiaggia senza pagare: e spesso si tratta di fazzoletti di sabbia, magari alle foci dei torrenti, o di scogli. Ora pensano bene di levarci pure quelli. E’ sempre più chiaro che la Liguria è in vendita, e i turisti ritenuti più importanti degli abitanti”

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *