Cultura e Spettacoli Formazione Genova

Formazione, oltre 4000 studenti agli incontri Orientamenti del Festival della Scienza 2022

Oltre quattromila studenti (190 classi in totale) seguiranno dal vivo e online i cinque appuntamenti di Orientascienza, il progetto curato da Orientamenti (Regione Liguria dedicato alla scoperta del mondo scientifico e dei suoi linguaggi nell’ambito del Festival della Scienza 2022 di Genova.

Si tratta di una delle iniziative di avvicinamento al Salone Orientamenti 2022, organizzato dall’assessorato alla formazione e all’orientamento della Regione Liguria presso i Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova tra il 15 e il 17 novembre prossimi.

Tra i ragazzi iscritti, oltre 2500 di loro oggi hanno incontrato in un webinar dedicato Rosy Russo, ideatrice di Parole O_Stili, scoprendo il manifesto della comunicazione “non ostile” che elenca i princìpi di stile e comportamento di chi sta in Rete formando così cittadini digitali responsabili.

L’iniziativa ha preso il via lunedì, con l’incontro dal titolo “Le Scienziate, la ricerca e l’ambiente, la soluzione alla crisi climatica non ha genere” dedicato ad adulti, educatori, insegnanti e genitori della scuola primaria e secondaria perché non spengano la speranza di un mondo sostenibile in un contesto in cui la crisi climatica emerge come un problema sempre più complesso.

Sempre il 24 ottobre si è svolto “Programmazione al Servizio delle Persone, le nuove professioni digitali” dove studenti della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP incontrano esperti di informatica e di nuove tecnologie, scoprendo i loro linguaggi e le connessioni del loro lavoro con il mondo della cultura, del networking e dell’intelligenza artificiale.

“Il grande interesse e partecipazione di scuole e ragazzi agli appuntamenti proposti in questa edizione di Orientascienza è un segnale molto positivo e di grande fiducia per il futuro” – commenta l’assessore alla Formazione e all’Orientamento Marco Scajola.

“Durante i cinque incontri i ragazzi potranno confrontarsi con aziende, studiosi ed esperti raccogliendo spunti e insegnamenti preziosi fondamentali nella costruzione di un futuro nel quale gli studenti e le studentesse di oggi avranno un ruolo da protagonisti. Il filo conduttore sarà la comunicazione, i linguaggi, strumenti chiave e in continua evoluzione per orientare e motivare i cittadini di domani”.

Questa mattina si è svolto online il webinar “Saper Comunicare: tra matematica e programmazione” durante il quale i ragazzi della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP hanno incontrato l’assessore regionale alla Formazione e all’Orientamento Marco Scajola e i docenti esperti dell’Università degli Studi di Genova per scoprire l’importanza dei linguaggi matematico e informatico come strumenti essenziali per la determinazione, la spiegazione e la comprensione dei concetti che compongono la nostra quotidianità.

Si chiude venerdì 28 ottobre alle 9.30 con il webinar “Linguisti a caccia di Fake News”: i ragazzi della scuola secondaria di II grado e dei corsi IeFP incontrano docenti esperti dell’Università degli Studi di Genova per riconoscere e smontare le fake news pubblicate sul web, sui social media, e più in generale diffuse nell’ambito della comunicazione pubblica.

“È importante educare le nuove generazioni all’uso consapevole del linguaggio e la forza che possono avere le parole – afferma Scajola – sia nel mondo reale, sia in quello virtuale e fare un lavoro congiunto tra genitori, insegnanti e istituzioni al fine di formare giovani responsabile, che facciano un uso consapevole della rete. Ringrazio i ragazzi che hanno partecipato e le insegnanti, che hanno aderito a questo importante progetto.”

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *