Cultura e Spettacoli Genova

Le Strade del Suono: i primi due eventi del weekend al Teatro della Tosse di Genova

 Un percorso musicale durato 10 anni: l’Ensemble Eutopia, che ha fondato il Festival Le Strade del Suono, continua ininterrottamente a credere nella cultura e nelle sinergie tra enti ed associazioni per promuovere la musica classica contemporanea, una musica non sempre immediata, ma capace di nutrire cervello e cuore. Con questo spirito ricomincia il Festival sabato 24 settembre, a partire dalle ore 18.30 al Teatro della Tosse (ritrovo ore 18.20 dalla biglietteria del Teatro) con un concerto itinerante che vede l’incipit da La Claque per arrivare ai Luzzati Lab con musica d’insieme in stretto contatto col pubblico: un percorso che culminerà poi nella Sala Trionfo per uno dei momenti topici. L’evento, intitolato “E-utopia Night”, è realizzato dall’Eutopia  Ensemble e Ensemble Deos col supporto del Teatro della Tosse-Fondazione Luzzati e la collaborazione dell’Ensemble Sentieri Selvaggi. “Sarà un’avvincente maratona musicale – spiega il  Direttore Musicale dell’Eutopia Ensemble e Direttore Artistico del Festival Le Strade  del Suono Matteo Manzitti – che partendo da performance individuali degli storici  membri dell’Ensemble Eutopia passerà attraverso la musica visionaria per carta  igienica e palloncini di Francesco Filidei per arrivare all’inesauribile vivacità ritmica  di Steve Reich, danzato dall’Ensemble Deos sotto la guida del coreografo Giovanni Di  Cicco. Una grande festa che si concluderà con la musica di Emilio Pozzolini. In  particolare il brano di Filidei, “Love Story” è realizzato in prima nazionale, un pezzo  che utilizza un materiale povero in maniera creativa: la prima esecuzione assoluta è  stata fatta non a caso dall’Ensemble InterContemporain, quindi dal più grande gruppo  di musica contemporanea al mondo. Dopo di loro, siamo i secondi a farlo e a portarlo per la prima volta in Italia. L’intento è quello di accendere sempre di più l’interesse verso il nuovo, dare spazio ai linguaggi di oggi”.  Il secondo concerto del Festival le Strade Del Suono si terrà a meno di 24 ore di distanza, domenica 25 settembre alle ore 17 presso il Chiostro del Museo Diocesano di  Genova con Persephassa – Progetto Xenaxis Part 1 realizzato da ZAUM percussion  in collaborazione con Fondazione I Teatri, Festival Aperto di Reggio Emilia e Gog.

 “Uno dei più grandi capolavori del secondo Novecento – continua Matteo Manzitti – per festeggiare Iannis Xenakis, di cui quest’anno ricorre il centenario dalla nascita con una delle sue opere simbolo, composta e rappresentato per la prima volta a Persepoli,  in Iran, nel 1969. Sei percussionisti circonderanno il pubblico, avvolgendolo in un’atmosfera rituale, incantatoria e ancestrale che risponde sia alle ragioni del mito  narrato, sia alle logiche matematico-stocastiche predilette da Xenakis per  l’organizzazione del suono”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.