Politica Savona

Sciopero trasporto pubblico, la RSU di TPL Linea: “Questa incertezza non dovrà avere in alcun modo ricadute sui Lavoratori”

Le Segreterie provinciali e la RSU aziendale ringraziano i lavoratori per la grande partecipazione all’iniziativa di sciopero a sostegno della vertenza per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro in cui si sono affrontate anche le problematiche locali. A seguito del presidio sotto la Provincia è stata ricevuta una delegazione di Lavoratori. La Provincia, tramite il Dirigente Avv. Giulia Colangelo, dopo aver ascoltato le posizioni sindacali, ha spiegato la propria posizione a riguardo del percorso di affidamento della concessione di servizio per il TPL savonese“. Lo affermano le Segreterie Territoriali RSU TPL Linea.

E’ stato comunicato che l’affidamento in House resta il tipo di affidamento che la Provincia, ente concedente, intende utilizzare in quanto malgrado la legislazione nazionale abbia ridotto la sua capacità finanziaria le sono rimaste le competenze di concessione del contratto di servizio, di controllo e di regolamentazione dei finanziamenti. Risulta un problema da risolvere l’approvazione dello statuto dell’azienda che a suo tempo era stata fatta con una maggioranza ‘forzata’ escludendo di fatto l’ente provinciale, per cui per arrivare ad una approvazione unanime sarà necessario un chiarimento tra le varie amministrazioni comunali al fine di trovare una soluzione alle divergenze contenute in quello approvato. La Provincia inoltre sarà sempre l’ente a cui l’azienda dovrà fare riferimento per la gestione dei progetti e per avere le risorse provenienti dai canali nazionali tipo PNRR ed altri“.

Le organizzazioni sindacali hanno affermato anche in questa sede che questa incertezza non dovrà avere in alcun modo ricadute sui Lavoratori e che non sarà accettata ulteriormente una gestione del trasporto locale esclusivamente finalizzata alla mera compressione dei costi, si dovrà parlare di innovazione, progetti di investimento, sviluppo e competenze e per tutto questo i Lavoratori continueranno a lottare. Quanto sopra verrà discusso martedì 1 marzo in un incontro tra la Provincia e le Amministrazioni Comunali e il seguente venerdì 4 Marzo con le organizzazioni sindacali di TPL Linea” .

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *