Attualità Savona

In tribunale si vende il capannone della Cementbit Srl

Savona. Nell’ambito del concordato preventivo di Cementbit Srl, giovedì prossimo, 20 ottobre, alle ore 16,30, nell’aula magna al secondo piano del Palazzo di Giustizia di Savona è in calendario l’asta senza incanto per la vendita del magazzino della società, in via Valletta San Cristoforo 24 (zona Paip di Legino).  Si tratta di un capannone industriale composto da un’area coperta ad uso industriale di 410 metri quadrati, di un’area ad uso ufficio e servizi di 350 mq. e di una corte pavimentata esterna di 784 mq., oltre a beni mobili (arredi e macchine elettroniche) che si trovano negli uffici. Il capannone fa parte di una struttura su più piani entro la quale la proprietà Cementbit occupa il piano terra, in parte seminterrato.
Si parte da un prezzo base di 805 mila euro fissato dalla perizia affidata all’ing. Piero Porro di Savona, con rialzo minimo di 5 mila euro in sede di gara. Liquidatore giudiziario e delegato alla vendita è il dottor Angelo Galleano di Savona. Il Tribunale ha già stabilito che, nel caso l’asta andasse deserta, il tentativo di vendita sarà rinnovato per altre tre volte, a distanza di tre settimane l’uno dall’altro (sempre comunque nelle giornate di martedì), con prezzi base via via decrescenti di 50 mila euro: ovvero 755 mila per il secondo tentativo e poi 705 mila e 655 mila.
La società, penalizzata da una crisi di mercato e coinvolta in un procedimento penale, era stata ammessa a concordato preventivo nell’aprile del 2014 con la nomina del dott. Emmanuele Martinengo come commissario giudiziale. Sia il comitato dei creditori sia il commissario hanno dato parere favorevole all’iniziativa di vendita promossa dal Tribunale.

Informazioni sull'autore del post