In Primo Piano

Martino replica ai Cinque Stelle in materia di Tari

Savona. Da una parte i Cinque Stelle chiedono la restituzione ai cittadini dei 2 milioni in più richiesti quest’anno ai cittadini per la Tari, la tassa di raccolta dei rifiuti, dall’altra risponde l’assessore al Bilancio Luca Martino che spiega come l’imposta è stata formata e come ci sarà un recupero da parte dei cittadini di quanto pagato in più quest’anno, sul 2017. Spiega in una nota l’assessore:
“Non stupisce ma preoccupa la scarsa conoscenza che il candidato sindaco del M5S dimostra di avere di come il legislatore ha inteso costruire le regole di formazione della TARI, la tassa comunale sui rifiuti. In base a tali regole l’unico modo che l’amministrazione ha a sua disposizione per modificare l’importo della TARI è intervenire sul costo del servizio rifiuti dell’esercizio in corso: ciò ha effetto sull’importo della tassa dell’anno successivo.
E’ esattamente ciò che accadrà con l’approvazione del Bilancio 2016, che prevede una riduzione del costo del servizio di 2 milioni di euro. Conseguentemente la TARI 2017 vedrà una riduzione di pari importo, corrispondente al 20% dell’importo totale.  Questi sono i fatti. Il resto sono le solite chiacchiere del M5S”.

Informazioni sull'autore del post