Cultura e Spettacoli Finale Ligure

Finale Ligure: venerdì 12 aprile consegna del premio Inquietus Celebration all’illustratore e autore Sergio Olivotti

Andrà all’illustratoreSergio Olivottiil premio Inquietus Celebration che il Circolo degli Inquieti assegna ogni anno a “personalità affermatesi per vivacità intellettuale e sentimentale e per l’originalità del loro percorso di vita o di carriera”. Il premio Inquietus Celebration concorre, con la manifestazione Inquieto dell’Anno, a celebrare e promuovere l’Inquietudine come sinonimo di conoscenza e crescita culturale.

La premiazione si terrà venerdì 12 aprile alle ore 21 presso l’Auditorium di Santa Caterina a Finale Ligure (SV) nel corso di una serata aperta al pubblico in cui il presidente del Circolo Nella Mazzoni dialogherà con Sergio Olivotti.

Sergio Olivotti ben incarna lo spirito del premio: un creativo dalla carriera eclettica che spazia dall’insegnamento alla grafica, dall’architettura al design, dall’illustrazione alla scrittura di testi per bambini e ragazzi. Un creativo perfettamente inquieto anche per ciò che riguarda il desiderio di perfezione e la continua ricerca di ispirazione e ambiti nuovi in cui declinare le idee.

Molto noto per le creature antropomorfe che sgorgano dalla sua immaginazione, sempre contraddistinte da un segno lieve e ironico e allo stesso tempo tenero e allegro, e per le sue storie sfavillantiche sono diventate libri molto amati dai bambini, Sergio Olivotti ha ricevuto nel corso degli anni molte menzioni e premi in Italia e all’estero, tra gli altri ricordiamo:
2021  Menzione speciale al Premio Rodari nella categoria Fiabe e Racconti;
2019  Premio Lyra Autori di Immagine, come miglior opera con tecnica tradizionale e il Gold e Bronze Award Autori di Immagine, Milano
2018 premio Miglior Immagine Digitale a Lucca Comics Junior;
2016  Gold Award Graphis Annual, in Svizzera,  uno dei più prestigiosi premi dedicati alla grafica a livello internazionale che prosegue la sua attività da oltre 80 anni;
2014 il 3° Premio Concorso Teranga International Illustration Contest a Skrbina in Slovenia e il 3° Premio Concorso per un poster ‘Quixote maratòn” a Ciudad Real in Spagna.

E’ stato inoltre selezionato più volte per le diverse edizioni della Biennale del Postere precisamente all’interno delle edizioni svoltesi in Messico, Russia, Bolivia e Polonia; nel 2014 ha dato vita alla prima edizione della Biennale del Poster in Italia.

 

Recentemente, ai primi di aprile, il libro di cui è autore,SE FOSSI UGOedito da Corraini Editore, è stato scelto fra imigliori 100 del 2024 dalla piattaforma dPictus una delle piattaforme più importanti a occuparsi di libri illustrati del mondo.

Molti anche i tipi per cui sono stati editi i libri che lo vedono protagonista sia in veste di illustratore sia in quella di autore e illustratore: Glifo, Rizzoli, Sinnos, Bacchilega, Lavieri, Blackdog, Gruppo Abele e Editions Chocolat Jeunesse.

Grande amante della musica da sempre inserisce nei suoi libri per ragazzi almeno una canzone e conoscendo il suo animo irrequieto è certo che anche nel corso della premiazione si potrà avere prova di questa abilità.
Infine,  poiché sua convinzione  è che  “illustrare è tradurre concetti in immagini, dare forma a mondi invisibili e mondi improbabili;illustrare, insomma, è progettare” la serata della premiazione sarà quindi  occasione per vedere nascere e formarsi sotto gli occhi del pubblico alcuni di questi mondi forse invisibili, certamente possibili e spesso inverosimili ma sicuramente affascinanti.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *