Genova Sport

Calcio, la Samp prova a volare ma dovrà battere questa sera l’Ascoli

Sampdoria rinfrancata dal successo esterno colto sul campo della FeralpiSalò e nuovamente a distanza di sicurezza dalla zona bassa della classifica. Ma adesso è necessario piazzare l’accelerazione giusta per mettere in sicurezza la classifica e disputare un finale di campionato sereno programmando la prossima stagione che dovrà essere quella del ritorno in A. Il calendario adesso è “”amico”, almeno sulla carta alla squadra di Pirlo che questa sera affronta a “Marassi” l’Ascoli prima di andare in trasferta a Bari e giocare in casa contro la Ternana: 3 partite alla portata che dovranno dare risposte definitive sul finale di stagione. La squadra marchigiana è in serie utile da 4 giornate (3 pareggi e una vittoria) ma è coinvolta nelle zone basse della classifica e ha bisogno di fare risultato per uscire da una posizione piuttosto delicata. In trasferta il rendimento della squadra di Castori non è da disprezzare: ha espugnato il campo di Como e quello della Feralpi, cedendo a Catanzaro solo di misura; ha costretto Parma e Brescia al pareggio casalingo. Dunque, una squadra assolutamente da non sottovalutare anche se si presenterà al “Ferraris” con una formazione in piena emergenza soprattutto in attacco dove mancheranno Mendes e Di Tacchio con l’ex Viviano in squalifica; out anche Gagliolo, Bogdan e Kraja. Tra i blucerchiati a rischio Depaoli, Verre sarà assente per un leggero infortunio mentre Esposito andrà in panchina. Ancora inutilizzabile per precauzione, Borini. Fischio d’inizio alle 20.30.

Sampdoria (3-5-2): Stankovic; Leoni, Gonzalez, Ghilardi; Stojanovic; Kasami, Yepes, Darboe, Barreca; Alvarez, De Luca.

Ascoli (3-4-1-2): Vasquez; Vaisanen, Botteghin, Mantovani; Falzerano, Valzania, Giovane, Celia; D’Uffizi; Rodriguez, Streng.

I PRECEDENTI

Vittorie Sampdoria: 10 (ultima nel febbraio 2007, 2-0)

Pareggi                    :  2

Vittorie Ascoli         :  2 (ultima nel febbraio 2006, 1-2)

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *