Andora Cultura e Spettacoli Musica

Andora, stasera al via la rassegna “Note tra gli ulivi”

Nel pittoresco Borgo di Rollo, parte la XIV edizione della rassegna musicale “NOTE TRA GLI ULIVIpatrocinata dalla Presidenza della Regione Liguria, ormai un classico per gli appassionati della musica di qualità, che vedrà altri quattro appuntamenti ad agosto per questa “Guitar Edition” dato che la rassegna quest’anno ha come filo conduttore la chitarra in tutte le sue espressioni.

La serata di apertura parte alla grande con il “Jazz & Bossa Trio”conRodolfo Cervetto, uno dei più noti percussionisti italiani, direttore dello storico Lousiana Jazz Club di Genova, Dino Cerruti, contrabbassista con innumerevoli collaborazioni nazionali e internazionali, e Riccardo Bianchi, chitarrista già collaboratore di Giorgio Gaslini, che vanta un percorso artistico internazionale articolato e variegato, con intrecci di stili e contaminazioni musicali di generi diversi.

Una serata che non mancherà di soddisfare il pubblico più esigente nel Borgo di Rollo, l’antico nucleo sul promontorio che divide Andora da Cervo, noto per la sua impareggiabile vista. Un’ambientazione unica, circondata dagli ulivi, un’occasione non solo artistica ma anche di riscoperta gastronomica: l’area ristoro permette infatti di conoscere una selezione di piatti tipici della tradizione ligure cucinati con ingredienti locali.

La serata è ad ingresso libero, con apertura dell’area ristoro dalle 19.30 e concerto alle 21.30.

Un vero esperanto in musica nel segno della contaminazione e del dialogo: è questa l’idea alla base del progetto musicale capace di coniugare una grande propulsione ritmica a una rara sensibilità musicale, nato dall’incontro tra Luca Falomi, eclettico chitarrista acustico e compositore, il contrabbassista e compositore Riccardo Barbera e il percussionista

Nei loro concerti s’incontrano linguaggi differenti, dal jazz alla world music: “Esperanto” è un itinerario fuori dallo spazio, dal luogo e dal tempo, capace di prendere per mano il pubblicoper esplorare nuovi mondi e suoni, attraverso composizioni originali e rivisitazioni di celebri pagine della musica strumentale internazionale.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *