Albenga Attualità

Giornata internazionale contro la violenza di genere, gli appuntamenti ad Albenga

Anche Albenga celebra la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, e lo fa riunendo ancora una volta tutte le associazioni che si impegnano in favore delle donne.

Il primo appuntamento è alle 12,00 in piazza Matteotti per l’inaugurazione di una panchina rossa realizzata da Conad Albenga in collaborazione con il Centro Antiviolenza “A.Gentileschi”. L’appuntamento successivo è in piazza San Michele, dove alle 16,00 andrà in scena un flash mob organizzato dalla ASD Ginnastica Ligure Albenga e accompagnato dalle letture dell’APS #Cosavuoichetilegga.

Sabato 26 settembre si terrà all’Auditorium San Carlo il convegno “Futuri Possibili”, organizzato dal Centro Antiviolenza “A.Gentileschi”. L’evento inizierà alle 16,00 con i saluti delle Autorità e della Presidente Laura Dagnino, proseguirà con una tavola rotonda incentrata sul lavoro in Rete dei Centri Antiviolenza e culminerà poi con la firma del protocollo R.O.C.A.

Il 2 dicembre vi sarà poi l’inaugurazione di una seconda panchina rossa realizzata da Coop Liguria, Centro Commerciale Le Serre, Centro Antiviolenza “A.Gentileschi”, Fidapa di Albenga e Zonta Club Alassio-Albenga. Le giornate saranno infine accompagnate dalla campagna “Zonta Says No to violence against women”, promossa da Zonta Club Alassio-Albenga e che vedrà tingersi di arancione il centro storico di Albenga.

L’assessore alle politiche sociali Marta Gaia e la consigliera al Volontariato si dicono soddisfatte della collaborazione nata in questi anni tra le associazioni, capaci di unirsi in una battaglia comune impastata di morte e dolore, ma ricca di speranza perché certi episodi non accadano mai più.

“Non bisogna dimenticare che quando parliamo di violenza dobbiamo intenderla sotto tutti gli aspetti – continuano Gaia e Isoleri – Esiste una violenza fisica, talvolta più evidente di altre, ma esistono anche forme di violenza più nascoste, come quella psicologica ed economica, o altre forme ancora come quella verbale. Dobbiamo continuare a combattere ogni forma di violenza partendo proprio dai gesti e dalle parole, affinché si diffonda maggiore consapevolezza del peso e della responsabilità che questi hanno. Ringraziamo tutte le Associazioni e le realtà cittadine che hanno collaborato alla creazione di questo calendario e che quotidianamente operano e supportano le donne a rischio o vittime di violenza”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *