Cultura e Spettacoli Savona

Savona, un trekking urbano negli oratori per far conoscere i tesori d’arte custoditi all’interno

“Profondamente dispiaciuti, ma pronti fin da ora a dare una mano perché la prossima edizione si tenga e sia un successo”. Così il sindaco di Savona, Marco Russo, a proposito della cancellazione della Processione del Venerdì Santo, evento religioso molto sentito in città e di grande richiamo turistico che da sei anni non ha luogo per vari motivi, ultimo dei quali il Covid.

“Ci mettiamo a disposizione assicurando tutto il supporto possibile che ci verrà chiesto dagli organizzatori, perché è Importante riprendere un filo interrotto da troppi anni”.

Insieme con l’assessore alla Cultura, Nicoletta Negro, l’amministrazione ha costruito la proposta di un trekking urbano negli oratori che in qualche modo tenga viva l’attenzione sui tesori d’arte custoditi dagli oratori.

“Da troppo tempo – dice l’assessore Negro – i savonesi sono orfani della Processione del Venerdì Santo e così i turisti che, numerosi, arrivavano nella nostra città. Ecco che ci è venuta in mente la proposta di un trekking urbano che, di certo, non sostituisce un evento unico come la Processione, ma almeno mantiene alta l’attenzione sul valore artistico delle casse lignee, veri e propri tesori d’arte che uniscono il carattere di attrazione turistica all’alto significato religioso”.

L’assessore spiega che i trekking avverranno, secondo due turni, negli oratori cittadini. “Si tratta di eventi gratuiti – aggiunge – che si pregiano della guida da parte di volontari del FAI che faranno scoprire ai visitatori le famose casse che avrebbero dovuto sfilare in processione”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *