Politica

Il rinnovamento del PD Ligure in tre punti

Tre punti per cambiare il Pd ligure. il primo riguarda il Congresso ligure per “farne un momento ricostituente, aperto e inclusivo, dove le proposte politiche siano in grado di formarsi tramite una larga discussione da concludersi entro e non oltre il trenta giugno”, quindi l’istituzione di un “Comitato Politico formato dai Consiglieri Regionali e dai Sindaci dei Comuni sopra i 15.000 abitanti che abbia il compito di adoperarsi nel raccordo tra gli organismi dirigenti uscenti del Partito Democratico della Liguria, le sue articolazioni territoriali e istituzionali nello spirito di coesione della nostra organizzazione, per dare alla Liguria un partito più forte e determinato a contrastare le deboli politiche del centro destra”. Infine, una: “Commissione Congressuale che sarà eletta dalla Direzione Regionale che gestisca la fase congressuale lavorando alla costruzione di un confronto aperto con la società ligure”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *