Cronaca

Sanremo, COVID-19: ordinanza sindacale anti contagi nei prossimi 4 fine settimana

Nuove norme per la movida sanremese nei prossimi 4 fine settimana (fino al 3 ottobre allo scopo di contrastare il contagio di COVID-19. Il sindaco, Alberto Biancheri, ha firmato un’ordinanza in cui dalle ore 19.00 alle ore 3.00 del giorno successivo:

nell’area di piazza Bresca, piazza Sardi e via Gaudio inferiore (da via N. Bixio a via Roma):

• il contingentamento dell’accesso nella zona al verificarsi di assembramenti ovvero alla presenza di un numero di persone tale da non garantire il distanziamento interpersonale di 1 metro,
previsto dalla normativa, secondo le disposizioni impartite dalle forze di polizia intervenute; è consentito sempre l’accesso ai residenti, agli operatori delle attività e alle persone dirette ai pubblici esercizi con disponibilità di posti a sedere all’interno dei locali e nell’aree in
concessione;
• ai proprietari dei locali di provvedere a mezzo di stewards all’orientamento degli avventori per evitare assembramenti e il mancato rispetto del distanziamento interpersonale di 1 metro,
previsto dalla normativa, avvisando le forze di polizia in caso di mancato rispetto;
• il divieto ai pubblici esercizi di somministrare e vendere bevande, alcoliche e analcoliche, per asporto;
• il divieto di consumare bevande, alcoliche e analcoliche, sulle aree pubbliche, ad eccezione dei clienti seduti nelle aree in concessione ai pubblici esercizi e con il rispetto del distanziamento sociale di 1 metro;
• obbligo di usare correttamente la mascherina di protezione delle vie respiratorie, in aggiunta al distanziamento interpersonale di 1 metro, ad eccezione: o dei clienti dei pubblici esercizi seduti, tenuti al rispetto del distanziamento interpersonale di 1 metro;
o dei soggetti non obbligati dall’art. 1, comma 1, secondo periodo (minori di anni 6 – disabilità non compatibile con l’uso della mascherina ovvero ai soggetti che interagiscono con i predetti) del DPCM 7.8.2020;


nelle aree di via Gioberti – superiore e inferiore – via Gaudio superiore e corso Mombello:
• il divieto ai pubblici esercizi di somministrare e vendere bevande, alcoliche e analcoliche, per asporto;
• il divieto di consumare bevande, alcoliche e analcoliche, sulle aree pubbliche, ad eccezione dei
clienti seduti nelle aree in concessione ai pubblici esercizi e con il rispetto del distanziamento sociale di 1 metro;
• obbligo di usare correttamente la mascherina di protezione delle vie respiratorie, in aggiunta al distanziamento interpersonale di 1 metro, ad eccezione: o dei clienti dei pubblici esercizi seduti, tenuti al rispetto del distanziamento interpersonale di 1 metro;
o dei soggetti non obbligati dall’art. 1, comma 1, secondo periodo (minori di anni 6 – disabilità non compatibile con l’uso della mascherina ovvero ai soggetti che interagiscono con i predetti) del DPCM 7.8.2020.
Salvo che il fatto non costituisca reato, la violazione della presente ordinanza è sanzionata con una multa di
una somma da euro 400 a euro 1.000.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *