Cronaca In Primo Piano

Liguria presa d’assalto per Ferragosto: la voglia di divertirsi ha prevalso sulla prudenza

E’ stato un ponte di Ferragosto da tutto esaurito quello che si è vissuto sule coste liguri. Le località rivierasche da Ponente a Levante sono state prese d’assalto da turisti e residenti che hanno sfruttato le due belle giornate di sole e di caldo. Super lavoro, quindi, per le forze dell’ordine alle prese con i controlli di rispetto delle norme sanitarie anti-COVID-19 di difficile applicazione considerata l’elevata affluenza di persone poco sensibili agli appelli alla prudenza diramati dalle autorità. Polizia Locale, Carabinieri, Protezione Civile e Associazione Nazionale dei Carabinieri hanno operato a lungo per far rimuovere le tende di chi ha pensato di dormire in spiaggia nella notte di Ferragosto (a Varazze il sindaco ha emesso un’ordinanza di chiusura di tutte le spiagge libere), o per arginare i venditori abusivi senza contare l’attività di monitoraggio sulle spiagge. Sul fronte della sicurezza non si contano, invece,gli interventi dei soccorsi per prestare aiuto a ragazzi in stato di ebbrezza. Sicuramente è stata una bella boccata di ossigeno per stabilimenti balneari, bar e ristoranti, ma se questo ultimo fine settimana, in cui la voglia di divertirsi ha fatto aggio sulla prudenza, si riverberà sul numero dei contagi di COVID-19 segnalati in costante aumento in tutta Italia con inevitabili conseguenze, lo si scoprirà entro la fine del mese.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *