Alassio, stop alla vendita di bevande alcoliche dopo le 2.30

Se ne è discusso nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica. Sul tema si sono confrontati i Comuni de savonese. Stamani l’ordinanza sindacale condivisa dalla maggior parte dei comuni del litorale savonese ai fini di arginare gli episodi di vandalismo e disordine pubblico registrati nelle ultime settimane.

“Abbiamo cercato di dare uniformità di intenti – spiega Angelo Galtieri, vicesindaco di Alassio, che da giorni, insieme al Comandante della Polizia Municipale di Alassio si interfaccia con gli altri sindaci del savonese – anche per favorire l’intervento di controllo da parte delle forze dell’ordine”.

“Se Savona ha però imposto la chiusura dei locali alle due di notte – aggiunge Galtieri – il coordinamento dei sindaci ha optato per una scelta più morbida e rispettosa della vocazione turistica del territorio: dalle 2,30 i locali non potranno più somministrare bevande alcoliche di qualsiasi genere”.

Di seguito quindi le nuove disposizioni che vigeranno da oggi fino al 31 agosto 2020.

  1. è fatto divieto di sommini​strare e vendere al dettaglio e per asporto bevande alcoliche di qualsiasi gradazione dalle ore 2,30 alle ore 6.00 di ogni giorno nel periodo da venerdì 7 agosto e fino a lunedì 31 agosto 2020
  2. è fatto divieto di vendere al dettaglio e per asporto bevande alcoliche e superalcoliche (con gradazione superiore ai 21°di alcol) tutti i giorni dalle ore 20 alle ore 6 del giorno dopo da venerdì 7 agosto a lunedì 31 agosto
  3. è fatto divieto permanente di vendere al dettaglio e per asporto bevande superalcoliche (con gradazione superiore al 21% di alcol) dalle ore 20 del giovedì alle ore 6 del lunedì da venerdì 7 agosto e fino a lunedì 31 agosto 2020
  4. è vietata la vendita per asporto fuori dai locali di bevande in bottiglie, bicchieri o altri contenitori di vetro e/o metallici da parte degli esercenti che svolgono la propri attività commerciale in sede fissa o su aree pubbliche, in laboratori artigianali, esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, circoli privati, market, distributori automatici e attività similari tutti i giorni dalle ore 20 alle ore 6 del giorno dopo nel periodo decorrente da venerdì 7 agosto a lunedì 31 agosto 2020

“Non avremmo mai voluto, ma neanche pensato – conclude Galtieri – di dover arrivare a tanto nel tentativo di proteggere la città, la cittadinanza residente e non da certo “turismo”; e certo non è stata una decisione presa a cuore leggero. Confidiamo che questa ordinanza, adottata dalla maggior parte dei sindaci del litorale savonese, unita allo straordinario lavoro congiunto e sinergico di tutte le forze di polizia impegnate sul territorio possano costituire risposta adeguata, vincente e utile a soffocare sul nascere episodi di inqualificabile inciviltà. Mi sia concessa infine l’occasione, che credo condivisa da tutti. per ringraziare tutte le forze dell’ordine per il lavoro già svolto, nelle ultime settimane, per aver tempestivamente identificato e fermato gli autori dei disordini e dei danneggiamenti occorsi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi