Cairo, flashmob in difesa dell’ospedale: “No alla privatizzazione”. Presenti CGIL e Pd

Oltre al PD locale era presente anche alla CGIL a flashmob di questa mattina in difesa del presidio ospedaliero “San Giuseppe” di Cairo Montenotte, al centro, insieme a quello di Albenga, di un processo di privatizzazione. “Riaprite l’ospedale” è stato lo slogan che ha caratterizzato la richiesta dei cittadini cairesi e della Valbormida che sono fermamente contrari alla privatizzazione di una struttura che, dopo aver subito forti limitazione per due mesi durante il lockdown, ha parzialmente riaperto lo scorso 13 luglio ma solo per i codici bianchi in attesa della riapertura prevista dopo Ferragosto del Punto di Primo soccorso per 12 ore giornaliere con l’obiettivo di arrivare alle condizioni di piena operatività di febbraio, prima che scoppiasse la pandemia. L’iniziativa si è svolta contestualmente alla riunione all’aperto della II Commissione Consiliare Sanità del comune che ha toccato proprio questo tema.”La politica non faccia campagna elettorale sull’ospedale, attenzione massima su assunzioni, tempistiche di riapertura e reparto di ocmunità”, ha detto il sindaco di Cairo, Paolo Lambertini.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi