Attualità Spotorno

Spotorno riconfermata Bandiera Blu anche per il 2020

La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale assegnato alle località turistiche balneari che soddisfano criteri di qualità relativi alla pulizia delle spiagge, delle acque di balneazione ed ai servizi offerti. Istituito nel 1987 dall’organizzazione non-governativa e no-profit FEE (Foundation for Environmental Education), il Programma “Bandiera Blu” è condotto in 46 nazioni in tutto il mondo con l’obiettivo di promuovere nei Comuni costieri e lacustri una gestione sostenibile del territorio prestando particolare cura per l’ambiente.

Per il quindicesimo anno consecutivo la FEE assegna al Comune di Spotorno la certificazione Bandiera Blu. In totale le bandiere così diventano 17, sommando anche quelle del 1999 e 2000. Il Comune di Spotorno, il giorno giovedì 14 maggio, a Roma, ha preso parte alla cerimonia di consegna delle Bandiere Blu 2020, attribuite dalla FEE ai Comuni costieri che si distinguono per qualità delle acque e dei servizi offerti. La cerimonia si è svolta in maniera telematica in diretta Facebook a causa dell’emergenza sanitaria covid-19, in collegamento con gli amministratori dei Comuni interessati, con inizio alle ore 11.00 del 14 maggio.

L’importante riconoscimento non fa altro che confermare la grande attenzione che è stata riposta dall’Amministrazione comunale verso il territorio in materia di tutela ambientale e salvaguardia del patrimonio naturalistico.

“Riconfermarci Bandiera Blu anche nel 2020 – dichiara Gian Luca Giudice del comune di Spotorno con delega alla certificazione Bandiera Blu – è un risultato non banale. E’ invece un lavoro di squadra di tutte le categorie e istituzioni che operano nella terra meravigliosa del Golfo dell’Isola. Educazione ambientale e informazione, qualità delle acque, gestione ambientale, servizi e sicurezza sono infatti i criteri di scelta che premiano l’impegno dei ragusani per fare del loro mare un luogo accogliente, attrattivo e a misura d’uomo. Siamo convinti che questo riconoscimento contribuirà a far ripartire il comparto turistico,” ha aperto i lavori il prof. Claudio Mazza, presidente FEE Italia, dove ha evidenziato la particolare edizione del programma Bandiera Blu 2020 a causa dell’emergenza sanitaria covid-19. E’ intervenuto poi l’Ammiraglio Generale delle Capitanerie di Porto, Giovanni Pettorini e a seguire ha relazionato,il presidente dell’ISPRA (Istituto Superiore Protezione Ricerca Ambientale) Stefano Laporta.

Tutti i relatori hanno evidenziato, ognuno con le loro competenze, la crescita di sensibilità ambientale da parte del turista e sulla considerazione che la certificazione Bandiera Blu è il punto di partenza per l’ulteriore crescita delle Amministrazioni. Ha chiuso i lavori la coordinatrice della certificazione Bandiera Blu per conto di FEE Italia, la dottoressa Valentina Cafaro, mettendo in evidenza la lista di adempimenti obbligatori a cui dovranno adeguarsi le Amministrazioni certificate Bandiera Blu. Particolare attenzione è stata posta al protocollo di esposizione della bandiera blu, agli eventi obbligatori conseguenti il riconoscimento e all’allestimento del Punto Blu, in cui trovare informazioni sul territorio, il tutto alla luce delle linee guide che saranno emanate per emergenza sanitaria.

“Con piacere – continua Gian Luca Giudice – riporto alcuni dati appena forniti dalla conferenza stampa in diretta Facebook. Ricordo prima di tutto che la partecipazione dei Comuni al programma Bandiera Blu è gratuita, sia per quanto attiene la valutazione e la certificazione che per le visite di controllo che sono totalmente a carico della FEE. L’edizione 2020 delle Bandiere Blu premia 195 Comuni italiani. La Liguria si conferma ancora una volta campione regionale, con 32 località vincitrici, seguita da Toscana, Campania e Marche, rispettivamente con 20, 19 e 15 bandiere. Delle 32 bandiere blu della Liguria ben 13 sono nella provincia di Savona: Varazze, Celle, Albisola Superiore, Albissola Marina, Savona località Fornaci, Bergeggi, Spotorno, Noli, Finale, Pietra Ligure, Loano, Borghetto Santo Spirito e Ceriale. Le Bandiere Blu, come riportato prima, sono un riconoscimento assegnato dalla Foundation for Environmental Education a quelle località le cui acque di balneazione sono risultate “eccellenti” negli ultimi 4 anni, in base alle analisi fatte dalle Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente, nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente. Non solo campionamenti delle acque, però”. 

“Sono ben 32 i criteri di valutazione presi in esame, tra cui il livello di raccolta differenziata, la gestione dei rifiuti pericolosi, la presenza di vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi. E inoltre, spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per disabili, una buona rete turistica e alberghiera. Senza dimenticare anche una particolare attenzione all’educazione ambientale, rivolta alle scuole ed ai giovani, ai turisti e ai residenti. Desideriamo ringraziare infine tutti coloro che si sono impegnati per il raggiungimento di questo importante traguardo, in particolare l’Associazione GS Olimpia Sub di Spotorno con il suo programma “Mare da vivere” e l’ufficio Ambiente del Comune di Spotorno che ha seguito e coordinato la delicata fase di preparazione della candidatura”.

“La bandiera blu, comunque, non si riduce solo al momento della compilazione del questionario di fine anno, ma è un lavoro spalmato sui 12 mesi di tutti gli uffici comunali. L’obiettivo, adesso, è investire sulla Bandiera Blu 2020 come punto di partenza, come segnale di incoraggiamento a non arrenderci alle avversità ma darci tutti da fare, ciascuno per la propria parte, affinché questa stagione segni un momento di riorganizzazione che ci prepari a competere con strumenti adeguati al post-emergenza sanitaria a cui sarà chiamato l’intero comparto turistico – conclude – Rimane sempre il target dell’Amministrazione di conquistare la bandiera blu anche nel 2021”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *