104 News

Un cinghiale per amico, la storia di Rino abbattuto da un cacciatore

Era stato “adottato” da una famiglia, era amico degli umani e non era aggressivo

E’ stato abbattuto da una fucilata di un cacciatore e il caso fa già discutere. Rino, esemplare di cinghiale incrociato con un maiale (i cinghiali sono una sorta di maiali selvatici, denominati sus scrofa), era stato addomesticato da una famiglia dell’entroterra di Quiliano, al punto di essere stato persino vaccinato, registrato e ospitato in un recinto esterno all’abitazione, dove per cinque anni ha vissuto fino a quando si è allontanato per ritornare insieme a una compagna, anch’essa ospitata nel recinto. Nel corso del tempo, la “coppia” di cinghiali si è moltiplicata dando vita ad una vera e propria famiglia. Ma il rapporto più bello, Rino lo aveva con le persone che lo avevano cresciuto, si avvicinava infatti agli umani, senza aggressività. L’epilogo qualche giorno fa, quando un cacciatore gli ha puntato il fucile e lo ha abbattuto.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi