Carmelo La Bionda e Mary Pellegatta: il loro amore nacque in una lontana edizione di “Voci nell’ombra”

Ai tempi in cui si svolgeva a Finale Ligure, ne hanno parlato oggi a “City Club”

Vamos a la playaNo tengo dineroL’estate sta finendo, decine di sigle di spot pubblicitari e il marchio di fabbrica dei fratelli “La Bionda”: Carmelo e Michelangelo, nativi di Ramacca, stessa città di origine di Cristiano Malgioglio. Carmelo e la moglie, la celebre dialoghista Mary Pellegatta, hanno visitato gli studi di Radio 104 SavonaSound e chiacchierato in diretta all’interno della trasmissione “City Club”.

Liguria galeotta….Carmelo e Mary, insieme dal 1997 si sono conosciuti in occasione di “Voci nell’ombra”: “22 anni fa sono venuta al Festival, che allora si svolgeva a Finale Ligure, e l’avevo incontrato, ma noi ci conoscevamo già da qualche mese perché avevamo lavorato insieme; già da quel momento mi piaceva molto. In quei giorni del premio ragionavo proprio su questo mio nuovo sentimento e ricordo perfettamente che avevo raccontato tutto ad un collega omettendo però il nome di Carmelo e quando il premio finì fu proprio questo mio amico a dirmi di chiamarlo, infatti il giorno dopo ci siamo incontrati a Milano e da lì è cominciato tutto“.

Mary Pellegatta oltre ad essere la compagna di un importante musicista è anche una famosa dialoghista, “E’ un lavoro che concorre al doppiaggio“, spiega Mary, “E’ praticamente colui che lavora sui dialoghi della sceneggiatura originale traducendoli ed adattandoli sul movimento delle labbra. Ci sono vincoli tecnici di lunghezza della frase e bisogna riportare il registro linguistico dell’originale in italiano rendendolo comprensibile ad un pubblico di altra cultura cercando di restituire il suono e lo stile della sceneggiatura originale. Un esempio di buonissimo lavoro di passaggio dall’americano all’italiano è Frankestein Junior che fa quasi più ridere quello italiano rispetto a quello originale anche se non si può mai fare un confronto tra i due film“.

I Fratelli la Bionda, non solo sono protagonisti del mondo della musica, ma sono anche produttori, fondando i Logic Studios dai quali sono passati Lady Gaga, Rihanna, Laura Pausini, Vasco Rossi e molti altri Big della scena musicale internazionale.

Noi siamo nati come autori nel ’70 per Mia Martini con la canzone Piccolo Uomo che Michelangelo ha scritto per lei e poi abbiamo cominciato a scrivere per noi. Eravamo molto curiosi di esplorare musica e mondi nuovi per questo ci siamo trasferiti a Londra avendo comunque fatto due album uno in inglese ed il primo in italiano, ma in stile West Coast che ci piaceva molto ed infatti abbiamo cominciato cantando pezzi di artisti con questo stile. La prima curiosità l’abbiamo avuta incontrando Amanda Lear che era ancora sconosciuta, aveva prodotto un disco per Bowie che però non era uscito e allora hanno chiesto a noi di aiutarla a sfondare, notando ovviamente la sua bravura. Ci siamo poi trasferiti a Monaco di Baviera che era il mondo della disco. Poi abbiamo suonato anche con De André nel disco Volume 8 dove lo abbiamo accompagnato con la chitarra acustica.”

Grazie a tutti questi luoghi visitati e a tutti questi artisti con cui abbiamo collaborato abbiamo imparato moltissime cose, oltre a nozioni musicali. La nostra vera forza era quella di buttare dentro la nostra musica tutto quello che riuscivamo ad imparare e tutto ciò che ci incuriosiva: all’interno delle nostre canzoni si trovano diversi generi musicali come il soul, il glam che è la base principale di 1,2,3,4 Gimme Some More. Abbiamo lavorato 7 anni fuori e quindi i Logic Studios è stato il nostro modo di riportare il tutto in Italia“.

Oltre a tutto questo i La Bionda hanno anche lavorato molto per le pubblicità e ci spiegano come è venuta loro in mente la colonna sonora dei Telegatti:

E’ nata come pubblicità. Noi lavoravamo per Sorrisi e Canzoni Tv ed in quel momento aveva un anniversario importante e chiesero a noi una musica pubblicitaria per festeggiare l’evento. L’idea era quella di citare i sorrisi ed abbiamo poi scritto una canzone. Questo è proprio il nostro approccio per tutte le pubblicità: renderle prima di tutto delle canzoni“.

Infine un’anticipazione, Carmelo e Michelangelo saranno presto ospiti del nuovo programma di Radio 104 Savona Sound “Coffee and Cigarette” condotto da Roberta di Lorenzo. Rimanete in ascolto!

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi