Inaugurato un sentiero che unisce Loano a Montaldo di Mondovì

L’itinerario prende il via dalla Roa Marenca per arrivare sulla costa. Un viaggio tra le Alpi Liguri e la Riviera che si svilupperà dal sito archeologico del Castello di Montaldo, già insediamento di una comunità di “Ligures montani”

E’ stato ribattezzato “Sentiero 2M” (Mare – Monti) il percorso, della lunghezza di più di 100 chilometri e con un dislivello di oltre 5 mila metri, che unirà i comuni di Loano e Montaldo di Mondovì attraverso Alto, Caprauna, Ormea, Garessio, Frabosa Soprana, Roburent, Pamparato in Piemonte e Bardineto, Calizzano, Boissano, Castelvecchio di Rocca Barbena, Giustenice, Toirano ed Erli in Liguria. Un progetto che coinvolge i Comuni di Loano e Montaldo di Mondovì e che prevede la creazione e la promozione di un sentiero (percorribile a piedi, in e-bike o in mountain-bike) che, partendo dal basso Piemonte, giunga fino al mare.

L’itinerario prende il via dalla Roa Marenca per arrivare sulla costa. Un viaggio tra le Alpi Liguri e la Riviera che si svilupperà dal sito archeologico del Castello di Montaldo, già insediamento di una comunità di “Ligures montani”, e attraverserà sentieri dalle origini antichissime (dal Paleolitico Inferiore, all’Età del Ferro, dall’epoca romana, al Medioevo all’epoca napoleonica) per unire le caratteristiche turistiche, storiche, sociali, culturali ed enogastronomiche delle zone e dei paesi interessati.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi