Politica

Degrado giardini di Via Verdi a Savona. Santi risponde al Cinque Stelle Melis

Savona. Dopo la lettera di protesta e nel contempo di richiesta di interventi mirati e tempestivi per contrastare il degrado dei giardini di via Verdi e delle strade nelle vicinanze nel quartiere di Villapiana, inviata ieri all’assessore Piero Santi dal consigliere regionale Andrea Melis, oggi è la volta della risposta dell’assessore di palazzo Sisto che pur accogliendo sempre con favore tutte le segnalazioni che gli vengono da cittadini e altri soggetti in merito a problemi relativi a decoro e arredi urbani della città, non ci sta a che il dito sia puntato contro l’amministrazione che comunque nel limite delle sue possibilità e delle sue scarse finanze si sta impegnando per migliorare le cose.
Risponde così Piero Santi: “Accogliamo sempre con favore le segnalazioni da parte della cittadinanza
e degli utenti relativamente a situazioni critiche o particolari problematiche, e in questi mesi al governo della Città, sin dal giorno dell’insediamento, la nostra attività amministrativa è stata caratterizzata dalla disponibilità all’ascolto e dalle risposte pressoché immediate su ogni fronte, senza distinzioni. Nel caso specifico dei giardini di via Verdi, il personale della società incaricata ha effettuato lo sfalcio dell’erba non più tardi di due settimane fa: con la stagione primaverile, tali interventi sono più frequenti, circa uno ogni quindici giorni”.
Prosegue l’assessore: “Le uniche problematiche verificatesi negli ultimi giorni, invece,
erano dovute all’abbandono di sacchetti di rifiuti indifferenziati all’interno dei cestini, anziché nei contenitori adeguati. Un gesto di inciviltà che ha purtroppo creato e causato disagio, per il quale
personale ATA è intervenuto in tempi rapidi. Puntare il dito verso l’amministrazione comunale per questi episodi sarebbe scorretto, oltre che non corrispondente al vero. Siamo a disposizione per affrontare e
risolvere ogni criticità, pur con le limitatissime risorse a disposizione e, come sempre, chiediamo la massima collaborazione da parte di tutti” –