Attualità Cairo Montenotte In Primo Piano

Il teatro di Cairo Montenotte dedicato all'ex sindaco Chebello

Cairo Montenotte. Nella ricorrenza del decimo anno dalla scomparsa del Sindaco Osvaldo Chebello, il successore di Fulvio Briano, mantenendo fede ad un impegno morale e politico espresso nel corso di questi anni, intitolerà a suo nome il Teatro  Comunale.
Già nel novembre 2006 il Consiglio Comunale esprimeva la volontà di ricordare  il Sindaco prematuramente scomparso nel corso del suo mandato amministrativo, a riconoscimento di  quei valori che hanno contraddistinto la sua opera nel governo della Città di Cairo Montenotte. In allora il Consiglio indicava l’attuale Palazzo di Città, l’allora edificio delle ex scuole medie di Piazza della Vittoria in corso di ristrutturazione quale Centro Culturale  Polifunzionale, secondo le progettualità espresse proprio dalla Giunta Chebello.
Le intervenute  nuove scelte progettuali ed urbanistiche  – come noto – destinano l’attuale Palazzo di Città – a divenire entro breve termine, sede dell’attuale Casa Comunale “Palazzo Pertini” di Corso Italia,determinando il totale trasferimento degli Uffici e dei Servizi nell’edificio di Piazza della Vittoria, che conseguentemente, non appena concluso il trasferimento, porterà il nome dell’illustre ed indimenticabile Presidente della Repubblica.
Non volendo certo disattendere  gli impegni  assunti e coerentemente ai sentimenti espressi dalla comunità cairese, il Sindaco Briano e la sua Giunta hanno quindi  programmato per l’anno in corso l’intitolazione ad Osvaldo Chebello del più  prestigioso  presidio culturale e di serviziorealizzato in Cairo Montenotte negli ultimi anni: il Teatro Comunale, appunto,  realizzato proprio nel complesso edilizio di Palazzo di Città, il prossimo Palazzo Pertini.
“Una scelta di cui vado orgoglioso” – dice il Sindaco Briano – “L’intitolazione del Teatro Comunale è profondamente in linea con i sentimenti manifestati dal Consiglio comunale nel 2006 che aveva inteso dedicare alla figura di Chebello l’opera che meglio interpretasse l’ammodernamento e  lo sviluppo della  Città, nel rispetto  delle tradizioni e della storia di Cairo: una Città che poggia il suo passato e il suo futuro anche sull’associazionismo, sulla  cultura e sul dinamismo delle proposte e delle creatività trovando proprio nel Teatro Comunale grande riferimento e grandi  opportunità per esprimersi, crescere e svilupparsi per il bene della  Cittadinanza e del territorio. Credo ancora  che l’iniziativa contribuirà a celebrare  i valori, le idealità e le funzioni delle Istituzioni democratiche del nostro Paese, che  vivono e si esprimono anche  attraverso coloro – uomini e donne –  che  scelgono di operare,con piena coscienza e responsabilità –  al servizio del Paese e della collettività”.

Informazioni sull'autore del post