Cronaca

Autopsia sulle salme delle cinque persone decedute ad Arnasco

Il medico legale Marco Canepa effettuerà oggi le autopsie sulle salme delle cinque persone decedute nel tragico scoppio di Arnasco.
L’esame mira ad accertare non solo le cause della morte ma anche a stabilire una cronologia degli eventi.
Dalle prime ricostruzioni pare infatti che lo scoppio sia stato innescato dall’accensione della luce e che a farlo sia stato Marco Vegezzi e la donna in sua compagnia al momento del rientro a casa.
La donna, una quarantenne di origini sudamericane ed ancora in via di identificazione, è attualmente l’unica superstite al disastro ed è ricoverata in gravi condizioni.
Gli inquirenti stanno tentando anche di stabilire da quale appartamento sia partita l’esplosione originata dalla fuga di gas che serve la palazzina.
Intanto resta ancora contro ignoti l’inchiesta per omicidio colposo plurimo e crollo colposo aperta dopo la tragedia.
Il sostituto procuratore Daniela Pischetola si è già confrontata coi Carabinieri ed i Vigili del Fuoco per fare il punto sugli elementi fin qui raccolti.
Immagine ripresa dal drone dei Vigili del Fuoco

Informazioni sull'autore del post