Albenga Politica

Ospedale Albenga, il PD ligure: ” “Il centrodestra prende in giro gli albenganesi e presenta un ordine del giorno copiato  integralmente da quello presentato da noi”

Il centrodestra prende in giro gli albenganesi e presenta un ordine del giorno copiato  integralmente da quello presentato da noi eliminando la parte in cui si riconosceva quanto fatto dal Sindaco Tomatis e dalla sua maggioranza e non accorgendosi che chiedevamo l’apertura del primo intervento h 24 prima che iniziasse l’estate. Il nostro voto contrario per rispetto del territorio e dell’impegno che chi amministra mette nella battaglia a difesa dell’ospedale”. Lo afferma il PD ligure.

È l’ennesima presa in giro agli Albenganesi da parte di Mai e Vaccarezza Il consigliere Mai, prima copia completamente il nostro Ordine del giorno a prima firma Arboscello sull’apertura del PPI h24, ma invece di chiedere l’impegno della giunta a estendere l’orario attualmente previsto, come da noi proposto, formula un’impegnativa molto più soft chiedendo alla giunta di adoperarsi quanto prima nei confronti del Governo. Ancora una volta la destra gioca con le parole e non fa nulla di concreto. La politica è roba seria e non ci prestiamo a queste prese in giro. L’odg che è stato presentato dal PD chiedeva la riapertura e l’impegno della giunta, chi governa da 9 anni invece, nonostante le promesse, non ha fatto nulla per riaprirlo e copia anche male i nostri documenti: siamo al 9 luglio e Mai con il centrodestra dicono che ‘con l’approssimarsi della stagione estiva si attiva verso il governo’, ma la stagione estiva è già inoltrata. Il nostro Odg era stato presentato prima dell’estate, ma a causa dell’organizzazione dei lavori di aula non è andato in discussione in tempi utili“.

Ripresenteremo il nostro ordine del giorno per impegnare la giunta ad aprire h24 il Punto di primo intervento. Non permetteremo al centrodestra di fare lo scaricabarile sul governo di una responsabilità che invece è loro. Caro Mai, se vuoi copiare almeno fallo bene“.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *