Cultura e Spettacoli Savona

Savona, approvato il protocollo d’intesa che segna la nascita di un polo musicale in città

Questa mattina la giunta ha approvato il protocollo d’intesa che segna la nascita di un polo musicale in città. La firma del documento è avvenuta in Comune tra l’Amministrazione e gli enti savonesi che, in virtù della loro progettualità, sono sostenute dal Ministero della Cultura, ovvero Opera Giocosa, Orchestra Sinfonica ed Ensemble Nuove Musiche.

Scopo del Polo Musicale, il cui coordinamento è affidato al Comune di Savona, è valorizzare le diverse vocazioni dei tre enti, rafforzare la proposta musicale in città, ampliandola e integrandola sempre di più in modo progressivo nell’ambito della programmazione artistica del Teatro Chiabrera.

D’ora in poi, dunque, i diversi soggetti, nel rispetto delle specifiche identità artistiche, autonomie e progettualità coordineranno le rispettive programmazioni per evitare sovrapposizioni di spettacoli; armonizzeranno la propria proposta musicale rispetto a quella degli altri; favoriranno la nascita di progetti comuni e lo scambio di competenze.

Il Teatro Chiabrera contribuirà al raggiungimento di tali obiettivi assicurando le modalità per la migliore integrazione tra la programmazione del teatro e quella del polo. Il protocollo, in ragione del progetto di Candidatura di Savona a Capitale Italiana della Cultura, ha valore fino al 31 dicembre 2027, data entro la quale si valuterà se rinnovarlo o svilupparlo ulteriormente.

“Quello di oggi è un passo molto importante – dicono il sindaco Marco Russo e l’Assessore alla Cultura, Nicoletta Negro – La nostra città è ricca di attività musicali, ma ha ampi margini di crescita sia sotto il profilo della proposta culturale sia sotto il profilo della formazione e della divulgazione. La collaborazione dei tre soggetti che in virtù della loro progettazione attirano risorse dal Ministero è la premessa fondamentale per compiere questo passo in avanti. Naturalmente il polo, oltre a dialogare in maniera sinergica con il teatro, saprà rapportarsi con le tante realtà culturali che in città si occupano di musica. E’ un obiettivo che si inserisce perfettamente nel progetto di Capitale della Cultura, perché avvia una nuova frontiera in modo strutturale”.

“Teatro Chiabrera e Polo Musicale, inizia un percorso virtuoso che sicuramente coordinerà al meglio le eccellenze musicali del territorio – dichiara il Direttore del Teatro Chiabrera, Rajeev Badhan – Confido che questa intesa darà una maggiore organicità all’offerta musicale della Città integrandosi, nel tempo, con la programmazione internazionale del Teatro comunale per progettualità vincenti in armonia con ‘le nuove rotte della Cultura di Savona’”.

“Il tavolo di confronto istituito con questo protocollo – è invece il commento di Giovanni Di Stefano di Opera Giocosa – rappresenta una grande potenzialità per la città di Savona ed è il coronamento per il teatro di tradizione dell’Opera Giocosa della sua vocazione e missione alla collaborazione e sinergia con le istituzioni musicali cittadini. Sono certo che potremo tutti insieme contribuire allo sviluppo della cultura musicale a Savona”.

“Siamo molto soddisfatti di aver sottoscritto il protocollo d’intesa che segna l’avvio di un nuovo percorso musicale in città – sottolinea Claudio Gilio, presidente dell’Orchestra Sinfonica di Savona – Siamo inoltre orgogliosi di contribuire a valorizzare ulteriormente le potenzialità di Savona, mettendo la nostra esperienza al servizio della cittadinanza grazie al coordinamento del Comune. Si tratta, quindi, di un passo verso un sistema culturale e musicale diffuso, che l’Orchestra aveva già avviato nel tempo dialogando con il territorio, e che ora trova la sua giusta collocazione anche a livello istituzionale in collaborazione con Opera Giocosa, Ensemble Nuove Musiche e Teatro Chiabrera”.

Conclude la carrellata di testimonianze dei protagonisti dell’accordo Francesco Ottonello, direttore artistico dell’Ensemble Nuove Musiche: “Siamo lieti di poter fornire il contributo artistico dell’Associazione Musicale Ensemble Nuove Musiche alla vita culturale e artistica della nostra città. Con la nascita del Polo Musicale, questa mission si vivifica e fortifica, in coordinamento e sinergia con le altre realtà cittadine che operano nel settore della cultura musicale. Un percorso virtuoso che speriamo possa condurre al conseguimento del riconoscimento di Savona come Capitale della Cultura 2027”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *