Economia Genova e provincia

Regione Liguria,l’assessore Alessio Piana a Masone: “Fino a 30 mila euro a fondo perduto per le imprese artigiane e del commercio dell’entroterra”

“Fino a 30mila euro a fondo perduto per le imprese dell’artigianato e del commercio dell’entroterra che investono per migliorare la competitività della propria attività. È una delle opportunità previste da Garanzia Artigianato Liguria e Cassa Commercio Liguria, le misure regionali da 39 milioni di euro complessivi che combinano più strumenti per sostenere le esigenze di liquidità delle micro, piccole e medie imprese dei due settori”.
Così l’assessore allo Sviluppo economico Alessio Piana intervenuto alla presentazione delle iniziative varate da Regione Liguria dedicate alle realtà imprenditoriali dell’entroterra tenutasi a Masone, presso la sala consiliare comunale, alla presenza del sindaco Omar Missarelli.

In particolare, l’agevolazione a fondo perduto andrà a coprire il 50% dell’investimento, mentre la restante parte sarà concessa con finanziamento a tasso agevolato e garantito da Regione Liguria, insieme all’abbattimento dei costi di garanzia e al contributo in conto interessi.

“Opportunità importanti che consentono agli artigiani e ai commercianti delle nostre aree interne, che volessero sviluppare la propria attività, l’ottenimento del 100% dell’investimento senza alcun anticipo economico. Un segnale importante di sostegno e di attenzione verso la tenuta economica e la crescita imprenditoriale delle nostre valli”, aggiunge Piana.

Sono ammesse spese per acquisire o ammodernare i locali, per l’acquisto d’azienda o di rami d’azienda, l’acquisto di macchinari, impianti e attrezzature o per la riqualificazione energetica degli immobili o per l’acquisizione o l’ammodernamento di chioschi e dehors o, ancora, la sostituzione delle autovetture aziendali con mezzi meno inquinanti.

I due fondi da 19,5 milioni di euro, a valere sulle risorse del PR FESR 2021-2027, consentono investimenti non inferiori ai 10 mila euro ed ammettono anche interventi avviati, purché non ancora conclusi, dal 1º luglio 2023.

La presentazione delle domande, attraverso i Confidi convenzionati, in collaborazione con le associazioni categoria rimarrà aperta fino al 31 dicembre 2026 sui portali dedicati del soggetto gestore, Artigiancassa.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *