Attualità Genova

Medico al Cep: Spi Cgil Fnp Cisl Uil Pensionati “Dopo 3 anni dall’accordo, finalmente il presidio medico”

Lunedì 25 marzo saranno trascorsi esattamente tre anni dalla firma del verbale di intesa sottoscritto tra Spi Cgil Fnp Cisl Uil pensionati e i vertici di Asl 3 circa la richiesta della presenza di un presidio socio sanitario presso il Cep di Prà e, proprio per lunedì prossimo, la Regione ha organizzato in loco un sopralluogo in vista dell’inizio lavori. Era il 25 marzo 2021 quando i sindacati pensionati riuscirono a mettere nero su bianco il verbale di intesa con il quale la Asl si prendeva l’impegno di riportare il medico di base nel quartiere del Cep. Grazie a quell’accordo, Cgil Cisl Uil dei pensionati riuscirono a far inserire nel progetto anche la presenza di un infermiere di quartiere che potesse erogare tutte quelle prestazioni per le quali, ad oggi, i cittadini devono recarsi presso l’ospedale di Voltri anche per un semplice prelievo del sangue.
“Siamo molto orgogliosi di aver stimolato la Asl a coprire con un presidio medico un territorio così importante che serve un bacino di quasi 10 mila cittadini – dichiarano Ivano Bosco (Spi Cgil), Ettore Torzetti (Fnp Cisl) e Alba Lizzambri (Uil Pernsionati)– Asl 3 e Distretto 8 hanno convenuto con noi sulla necessità di dotare il quartiere di un presidio socio sanitario in un quartiere che presenta importanti problematiche rispetto alla salute dei cittadini e che è totalmente carente di servizi”.
Il progetto pilota prevede il coinvolgimento di diverse realtà che dovranno operare in sinergia:  Asl 3, Distretto 8, farmacia, piastra poliambulatoriale con la presenza del medico di medicina generale, il pediatra e l’infermiere di quartiere.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *