Attualità Genova

Genova, record di presenze al Winter PArk per la giornata dedicata ai disabili

Più di 3500 partecipanti, provenienti da più regioni d’Italia e da paesi in guerra come Siria e Ucraina. Registra il record di presenze la diciassettesima edizione della mattinata dedicata alle persone con disabilità, svoltasi oggi giovedì 29 dicembre al Winter Park di piazzale Kennedy. I 130 esercenti hanno aperto le proprie attrazioni esclusivamente e gratuitamente per le persone con disabilità e per le loro famiglie, dedicando così una mattinata a chi, tutti i giorni, potrebbe avere difficoltà nel godersi in tranquillità le giostre del luna park mobile più grande d’Europa.
La mattinata ha visto anche la partecipazione del presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e dell’assessore al Commercio, Artigianato, Pro Loco e Tradizioni cittadine Paola Bordilli e della consigliera comunale Cristina Lodi. «È una bella giornata – ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti -. Ho fatto i complimenti agli organizzatori e ai gestori di questo luna park perché, con generosità, ogni anno si mettono a disposizione per questo evento. Un’iniziativa che è stata interrotta solo per l’emergenza Covid e che oggi può tornare a svolgersi in una relativa sicurezza. Il Winter Park e questa giornata in particolare sono un pezzo della tradizione genovese da ormai 17 anni: è un momento di divertimento ma credo – ha concluso – anche di socialità e di incontro molto importante, e dev’essere d’ispirazione a tutti noi per creare occasioni di incontro e condivisione».
Iniziata diciassette anni fa, l’iniziativa è sempre molto attesa dalle persone con disabilità e dalle loro famiglie. «La prima volta le ragazze e i ragazzi erano non più di una ventina  – racconta Nadia Superina, mamma e coordinatrice dell’evento – e quest’anno sono stati più di 3500: è qualcosa di eccezionale. La vera forza di questo evento è quella di lanciare il messaggio che, nei luoghi in cui c’è apertura e disponibilità, ci si può divertire insieme. La gratuità è sì importante per le famiglie in difficoltà economica, ma significa soprattutto che iniziative come queste si organizzano unicamente per il cuore e non per un tornaconto personale». Dalle 10 alle 12.30 di oggi, giovedì 29 dicembre, tutte le attrazioni del luna park più grande d’Europa sono state aperte gratuitamente ed esclusivamente per le persone con disabilità. «Inoltre – conclude Superina – anche quest’anno hanno partecipato associazioni e famiglie provenienti da diverse regioni d’Italia e anche da paesi in guerra come Siria e Ucraina».
«Le 130 famiglie che compongono il luna park mobile più grande d’Europa – aggiunge Mattia Gutris, portavoce del comitato organizzativo del Winter Park – si attivano sempre con entusiasmo per dedicare una mattinata unicamente a chi, tutti i giorni, potrebbe avere difficoltà nel godersi a pieno le nostre attrazioni. Ed è veramente emozionante notare il numero di sedie a rotelle lasciate vuote accanto alle giostre, o vedere come tantissimi bambini con autismo riescano a provare la gioia di salire sulle tante attrazioni del Winter Park in tranquillità e sicurezza. Il Winter Park è una struttura dedicata principalmente a famiglie e ragazzi e, com’è giusto che sia, ha sempre avuto un’attenzione particolare alla solidarietà». Il calendario di eventi prosegue la sera di sabato 31 dicembre festeggiando Capodanno, mentre venerdì 6 gennaio una Befana sui trampoli fa visita ai più piccoli al Winter Park.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *