Attualità Genova

Genova, Progetto Start Tappe, un convegno per presentare dati e risultati

Si è svolto quest’oggi, presso l’Auditorium di Strada Nuova a Genova, il convegno dedicato al progetto Start Tappe su orientamento ed inclusione lavorativa, per dare il primo riscontro pubblico dei risultati raggiunti. Vi hanno partecipato anche il sindaco Marco Bucci, l’assessore alle Politiche sociali Lorenza Rosso e l’assessore allo sviluppo economico e lavoro Mario Mascia.

Il progetto è finanziato dal Piano Integrato Caruggi del Comune di Genova, per contribuire al processo di rigenerazione urbana e sociale del Centro storico. Il Convegno è accreditato dal CROAS (Ordine degli Assistenti Sociali). 

 «I risultati di Start Tappe sono straordinari e sotto gli occhi di tutti – afferma il sindaco Marco Bucci -. Lavoro, formazione e start up sono i tre punti chiave di un progetto che merita di ampliare il proprio raggio d’azione per raggiungere il maggior numero di persone. Per questo l’intenzione del Comune di Genova è quello di estenderlo in altri quartieri che hanno bisogno di questo tipo di attività. Voglio fare i complimenti a tutti coloro che stanno lavorando per Start Tappe, sono sicuro che parleremo ancora di loro perché la strada intrapresa è quella giusta. Buon lavoro a tutti».

«Avevamo già anticipato parte di questi dati – dice l’assessore alle Politiche sociali del Comune di Genova Lorenza Rosso – e oggi siamo qui non solo a confermarli, ma a dimostrare che sono migliorati nel tempo, rispondendo ai bisogni di una fetta di cittadinanza. Un progetto che deve molto alla sinergia con il terzo settore e che è destinato ancora a crescere per non lasciare indietro nessuno: i dati sono positivi, ma sono convinta che possiamo ancora migliorare e in questo senso continueremo a lavorare insieme agli enti del terzo settore e ai nostri uffici e colgo l’occasione per ringraziarli entrambi». 

«Dai risultati dei primi mesi emerge la bontà del progetto – dichiara Manuel Sericano, coordinatore di Start Tappe -, che ben si inserisce nel più ampio piano caruggi, andando a rispondere sia ai bisogni occupazionali di tanti cittadini che a percorsi di cura dei beni comuni. In definitiva, un’iniziativa ben co-progettata dall’amministrazione comunale e dal terzo settore che nella sua semplicità è in grado di raggiunge e sostenere i cittadini residenti o domiciliati nella nostra città». 

Start Tappe è un’iniziativa per lo sviluppo di una rete territoriale finalizzata alla promozione e all’implementazione di progetti di inclusione sociale per giovani e adulti in difficoltà, attraverso attività di formazione, avvio al lavoro, e start up di imprese sociali; è un Patto di Sussidiarietà nato tra una fitta rete di soggetti del Terzo Settore, in grado di garantire molteplici azioni di inclusione lavorativa: Agorà Coop, Federazione Regionale Solidarietà e Lavoro, Coop. Il Laboratorio, Coop. Proges, Consorzio Progetto Liguria Lavoro, Social Hub Genova, Consorzio Omnia, coop. la Comunità, Coop. CFLC, Coop. Gente di Mare, Coop il Cesto, Ass.ne Afet Aquilone, Ass.ne Cineguida, Coop CoSerCo, Coop il Rastrello, Coop la Cruna, Coop Villa Perla Service, Coop Solidarietà & Lavoro, Coop Il Quadrifoglio. 

I destinatari dei servizi sono tutti i cittadini residenti o domiciliati nel territorio del comune di Genova, che possono usufruire delle seguenti attività progettuali: 

Centro di Prossimità: ovvero contenitori di servizi nel Centro storico di Genova, allo scopo di favorire un’inclusione lavorativa, avvicinando al mondo del lavoro persone svantaggiate o alla ricerca di lavoro.  I servizi comprendono: 
  • primo orientamento 
  • incontro domanda-offerta di lavoro 
  • sostegno all’autoimprenditoria 
  • valorizzazione competenze 
  • e attivazione di tirocini. 
Officina della Cura: all’interno dello spazio aperto in Via della Maddalena 31R sono presenti una serie di servizi essenziali per il contesto locale, che nel tempo saranno incrementati; inoltre, è il presidio e l’ufficio delle squadre di manutenzione, che si prendono cura del territorio.  

L’Officina della cura, e le prossime in apertura, sono spazi che offrono servizi concreti per i cittadini, i residenti e i turisti che vivono e transitano nel Centro Storico, oltre a tutti coloro che si muovono in maniera sostenibile. Tra i vari servizi, si segnala: 
  • Deposito bagagli  
  • Bike park diurni         
  • Aiuto per piccoli trasporti 
  • Ritiro e consegna pacchi 
  • Manutenzioni leggere  
  • Servizi per turisti / piccole realtà ricettive locali 
  • Informazioni sul territorio  

    Oltre al presidio locale e all’offerta servizi per il Centro storico, le Officine creano occasioni di inclusione lavorativa e borse lavoro, garantendo un percorso continuativo e concreto alle persone interessate e un affiancamento dell’esperienza.  


    Expo Caruggi: mercatino previsto in diverse piazze del Centro Storico, per creare momenti di aggregazione, che nasce da un bisogno rilevato dei cittadini di avere e vivere momenti di scambio comunitario; è un luogo per scambio e piccolo commercio di oggetti prodotti da realtà del Terzo settore, del volontariato e dell’associazionismo, ma anche uno spazio dove le attività e start up del progetto possono portare in esposizione e vendita i loro prodotti. 

I primi risultati 

Centri di Prossimità: 

Sono 864 i contatti, tra giugno e metà novembre 2022. Sono 472 (su 864) i lavoratori che grazie a Start Tappe sono stati assunti e una parte di loro con contratti a termine si è riattivata autonomamente, ottenendo successivi contratti. 

Sono 240 le persone inserite in formazione gratuita 

Sono 10 le Newsletter di offerte di lavoro e formazione pubblicate 

Officina della Cura: 

• vengono consegnati e ritirati tra i 30 e i 35 pacchi al giorno  

• oltre 10/15 contatti di persone che quotidianamente accedono per informazioni, richieste piccoli interventi per le squadre di manutenzione, utilizzo materiali per riparazione in autonomia della bicicletta, ecc.  

• 3/4 supporti al giorno alla popolazione (piccoli trasporti, manovalanza leggera, ecc.) attività in cui è impegnata la prima squadra di manutenzione.  

Da un paio di settimane, è attiva la Casa dei Riders via della Maddalena 31 r, una vera “stazione di servizi” per offrire gratuitamente una serie di servizi: un posto caldo nelle giornate fredde e di pioggia o calde in estate, wifi gratuito, servizi igienici, park per bici e attrezzi disponibili per piccole manutenzioni in autonomia, ricarica dispositivi, bacheca con offerte di lavoro, mediatore culturale a disposizione. Si prevede la possibilità di organizzare brevi moduli informativi e di approfondimento sulla sicurezza del lavoro e sicurezza stradale.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *