Attualità Genova

Presentati i progetti del Genova Global Goals Award

Il Genova Global Goals Award, riconoscimento voluto dall’amministrazione comunale e dall’assessorato al Marketing territoriale per premiare le imprese più sostenibili del territorio, ha dato i suoi primi frutti.

 

Questa mattina presso il Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi sono stati presentati i dieci progetti scelti dai vincitori del Premio. Il Genova Global Goals Award è un’idea ispirata ai 17 Sustainable Development Goals – obiettivi per lo sviluppo sostenibile – istituiti nel 2015 dalle Nazioni Unite per creare un mondo migliore entro il 2030 e verso i quali la città vuole confermare il suo impegno.

 

L’obiettivo è di coinvolgere le imprese e le realtà per rendere la città sempre più smart, green e sostenibile.

 

Sponsor dell’iniziativa, promossa dal Comune e dall’Associazione Genova Smart City, sono Gruppo Boero e RINA S.p.A.

 

«L’amministrazione comunale è particolarmente sensibile ai temi della sostenibilità e quindi ha promosso e appoggiato questa iniziativa con convinzione – ha detto l’assessore al marketing territoriale Francesca Corso –. Cercare di stimolare una crescita sostenibile in ogni campo, come prevedono i 17 SDGs, obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’ONU, è un dovere morale, ancor prima che una buona pratica amministrativa. C’è un ulteriore elemento che mi piace sottolineare: la restituzione del valore del premio alla comunità, e il collegamento virtuoso con associazioni e gruppi impegnati nei temi di cittadinanza attiva».

 

La presentazione e l’assegnazione del Premio erano avvenute – si ricorderà – in maggio, durante Euroflora. I 17 Global Goals erano stati raggruppati in cinque “challenge” definiti dalle ‘5P’ dello sviluppo sostenibile: Persone, Pianeta, Prosperità, Pace, Partnership, e in 2 categorie: ACHIEVEMENT – per i risultati già ottenuti e PROJECT – per le idee ancora da realizzare.

 

La giuria, composta da rappresentanti delle imprese, della cultura, della ricerca e delle istituzioni aveva scelto 20 finalisti tra i 55 candidati; i contendenti si erano poi sfidati in uno speed de(ba)te, con 60 secondi a disposizione di ciascuno per convincere il pubblico a scegliere la propria proposta. Ogni vincitore ha individuato un bene comune da ripristinare.

 

Il Comitato Genitori IC Quarto ha scelto la carteggiatura e la pittura di tratti di ringhiera del “Parco scuola traffico per bambini” in via delle Viole. Realizzati anche altri lavori di sistemazione di tratti di ringhiere in città: la società 2Csrl ha optato per pitturare quelle presenti in via 5 Maggio, via Quarto e piazzale Crispi, mentre Barchelettriche si è occupata dei tratti di via Quinto, nel lato mare all’altezza del depuratore. La Fondazione IIT ha indicato le balaustre di Passeggiata Anita Garibaldi e dell’area fitness. Interventi anche di sistemazione di alcune panchine, bordature aiuole e corrimano: Ub-ex ha scelto quelli di Corso Magenta e della pista di pattinaggio, MECPLEX Rete d’Impresa invece si è concentrata su Spianata Castelletto, mentre ReLOG3P SRL ha indicato piazza Corvetto. La società NoOx Worldwid ha scelto lavori di rigenerazione urbana attraverso installazioni artistiche e murales (Tunnel pedonale Stazione Brignole FS) e grazie a Happily sono state piantumate nuove essenze nelle aiuole di via Righetti.

 

I vincitori per la categoria ACHIEVEMENTS sono stati:

1) Persone – Justep di 2C S.r.l.

2) Pianeta – BeeU di Happily S.r. l.

3) Prosperità – La mobilità elettrica sull’acqua accessibile a tutti di Barche elettriche S.r.l.

4) Pace – Bridging Italy, the Africa, starting from Senegal di NoOx Worlwide S.r.l

5) Partnership – Urban delivery di Ub-ex

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *