Attualità

Coldiretti incontra le aziende floricole per parlare di assicurazioni

Nel tardo pomeriggio di ieri, lunedì 5 dicembre, come Coldiretti Savona abbiamo organizzato un incontro presso i nostri uffici di Albenga per approfondire insieme ad alcune imprese floricole del territorio le modalità e le specifiche dei nuovi strumenti assicurativi dedicati alle produzioni a pieno campo. “Un’occasione utile e interessante – commentano Marcello Grenna Antonio Ciotta, Presidente e Direttore della Federazione provinciale di Savona – per sensibilizzare le imprese e analizzare insieme l’importanza di uno strumento come le assicurazioni sui prodotti”.

Negli ultimi mesi, a causa soprattutto del mutamento radicale del clima e delle violente precipitazioni che hanno interessato la Liguria e, nello specifico, la nostra provincia – con l’importante alternarsi di episodi meteorologici avversi di forte intensità quali grandine, gelo, forti raffiche di vento, siccità e fenomeni alluvionali – in concomitanza alla diffusione di diverse fitopatie, il lavoro di un’intera stagione è stato sempre più spesso messo a rischio. “In una situazione come questa – continuano Grenna e Ciotta – le imprese oggi non possono più permettersi di rischiare il capitale d’esercizio. Proprio per questo, riteniamo fondamentale sottolineare come lo strumento dell’assicurazione sia ormai divenuto fondamentale per attutire il rischio di impresa, soprattutto quando si parla di produzioni come quelle del settore floricolo in vaso, siano esse sotto serra o sotto ombrai”. In questo scenario, se da un lato esistono fondi comunitari e nazionali che intervengono a parziale copertura del costo di queste particolari assicurazioni, dall’altro vien da sé che comunque “l’impresa deve dimostrarsi sempre più attenta e imparare sfruttare le opportunità che le vengono offerte”.

“I danni causati dal maltempo e dai sempre più violenti fenomeni atmosferici avversi – concludono il Presidente e il Direttore di Coldiretti Savona – sono ormai, purtroppo, all’ordine del giorno. Tutto questo fa sì che le imprese si trovino costrette a rinunciare a parte o, nella peggiore delle ipotesi, a tutta la produzione, mettendo in serio pericolo la continuità dell’attività imprenditoriali. Proprio per questo, oggi le assicurazioni rappresentano una forma di difesa fondamentale contro questo genere di calamità naturali, nonché uno strumento fondamentale per garantire continuità alle aziende e un futuro quanto più stabile possibile al settore. L’assicurazione non è un onere aggiuntivo e non deve essere visto come tale: è un investimento sul futuro dell’impresa”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *