Agenda Cultura e Spettacoli Savona

Savona, dall’11 al 23 novembre arriva la mostra “ParolARTE”

A Savona, dall’11 al 23 novembre, la mostra d’arte contemporanea ParolARTE, omaggio alla Liguria.

L’inaugurazione è fissata per venerdì 11 novembre, alle ore 17. Sede dell’esposizione sarà Palazzo Nervi – Sala Caduti di Nassirya , via IV Novembre,

Organizzazione a cura di Silvia Bottaro, Associazione “R.Aiolfi”, no profit Savona; Comune di Carcare; Centro Internazionale “Antinoo”, Roma; Polo della Fotografia, Genova, Accademia della Poesia di Roma

Evento patrocinato da Provincia di Savona, Comune di Savona, Unione Industriali di Savona, Società Savonese di Storia Patria, Accademia della Pigna di Sanremo,

Curatori della mostra saranno Silvia Bottaro, Gabriella Gasparini e allestitori Roberto Debenedetti e Alessandro Fieschi

Nel giornale-.catalogo di tale mostra è stato inserito un inedito letterario grazie al prezioso contributo della poetessa Bruna Bianco, ossia una poesia manoscritta di Giuseppe Ungaretti

Orario di visita alla mostra: da martedì a sabato, ore 16-18. Ingresso libero.

Artisti partecipantiMaria Paola Amoretti, Giovanni Berio (Ligustro), Lucia Bracco, Carmen Buteler, Antonio Caranti, Milly Coda, Brunella Coriando, Gioxe De Micheli, Christian Di Fraia (Narciso), Roberto Di Giorgio, Fiorenza Ferrari, Alessandro Fieschi, Silvia Fucilli, Laura Gabelloni, Anna Gatto, Grazia Genta, Sabina Giacone, Biagio Giordano, Carlo Giusto, Bruno Gorgone, Alessandra Guassardo, Alessandra Guenna, Florcatia Libois, Cristina Mantisi, Giovanna Marrone, Carmela Masillo, Giovanni Massolo, Renata Minuto, Gianni Pascoli, Oscar Pennaccino, Giancarlo Pizzorno, Ylli Plaka, Adriana Podestà, Antonietta Preziuso, Chiara Racca Revelli, Mariella Relini, Barbara Ricchebuono, Rossella Ricci, Gian Paolo Roffi, Vincenzo Rossi, Angela Ruffino, Anna Santoiemma, Mariarosa Scerbo, Paolo Sottano, Giulio Tassara, Mariella Tissone, Giuseppe Trielli, Chiara Vallarino.

Le opere esposte sono state ispirate liberamente da alcune poesie dedicate alla Liguria dei poeti: Mario Luzi e Angelo Barile, Vincenzo Cardarelli e Alda Merini, Gabriella Gasparini e Fabrizio De André, Giorgio Caproni, Giuseppe Ungaretti, Eugenio Montale, Camillo Sbarbaro.

Iniziative collaterali nella sede della Mostra: conferenze con proiezione di diapositive relative della Dr.a Silvia Bottaro dedicate a due esploratori legati al Museo civico di Savona, precisamente sabato 12 novembre, ore 16 conferenza dedicata al Capitano G. B. Cerruti di Varazze e sabato 19 novembre, ore 16 al Capitano G. Bove che aprì, tra l’altro, il passaggio a nord-est. Entrambi donarono oggetti, manufatti, fotografie, ecc. al Museo civico di Savona.

<<L’idea di proporre alla nutrita sezione “Artisti e fotografi” dell’Associazione “R.Aiolfi”, no profit Savona di partecipare alla mostra ParolARTE, omaggio alla Liguria, nasce dal prodromo della rassegna svoltasi, con grande successo, presso l’Istituto Italiano di Cultura dell’Ambasciata italiana a Praga dove è stata allestita un’importante collettiva fotografica – “Mediterraneo. Un racconto per immagini, poesia e musica” – che dal 27 aprile al 18 maggio 2017  si poteva fruire nella locale Cappella Barocca>> spiegano gli organizzatori.

<<Per questa nuova rassegna d’arte contemporanea abbiamo inviato agli Artisti associati “Aiolfi” alcune poesie dedicate alla Liguria, scritte dai Poeti sopra menzionati, e ciò ha suscitato nei vari partecipanti immagini, colori, forme, sculture, ceramiche suggestive, poetiche nello stesso tempo – continuano – Si ringraziano tutti gli artisti e fotografi che hanno scelto di esserci perché grazie a loro, con l’illustrazione dei vari versi, si scoprirà la Liguria sotto un nuovo punto di vista, facendocela amare ancor più e riconoscendone le diverse sue Bellezze e caratteristiche>>.

<<L’Associazione “Aiolfi” ha voluto “aggiungere” all’esposizione delle opere due momenti collaterali dedicati a due importanti esploratori, uno – il Cerruti – di Varazze, l’altro il Bove di Maranzana ma entrambi legati al Museo civico di Savona al quale donarono casse di materiali da loro reperiti durante i viaggi. Materiali che dal secondo dopo guerra ad oggi non sono mai stati esposti al pubblico, ma che meritano attenzione sia per il generoso gesto, sia per l’importanza dei reperti così legati alle loro esplorazioni>>.

<<Queste due conferenze della Dr.a Silvia Bottaro intendono accendere l’interesse su tali donazioni, al fine, di poterne, almeno parlare e “virtualmente” rendere onore a tali gesti di grande sensibilità civica, oltre che scientifica-culturale, sperando in un restauro dei materiali stessi per renderli fruibili come avrebbero voluto i Donanti>> concludono dall’organizzazione.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *