Albenga Politica

Albenga, la maggioranza propone ordine del giorno per chiedere un Canadair fisso a Villanova

La maggioranza di Albenga propone un ordine del giorno per chiedere la presenza fissa di un canadair all’aeroporto di Villanova di Albenga.

Affermano il sindaco Riccardo Tomatis e la consigliera Emanuela Guerra che sta preparando l’ordine del giorno: “La necessità è tristemente emersa già lo scorso anno quando un incendio di vaste proporzioni devastò la collina di Cenesi oltrepassando il confine del comune di Albenga. Dopo neanche un anno il terribile evento di inizio agosto ha interessato più di 400 ettari di territorio arrecando un enorme danno, oltre che a diverse aziende agricole, anche all’ambiente, per non parlare dei danni alle persone che si sarebbero potuti verificare. Fino ad arrivare nell’ultima settimana che ha visto ben tre incendi sul territorio alassino”.

“Il contributo allo spegnimento degli incendi da parte dei vigili del fuoco e dei volontari della protezione civile è prezioso e anzi indispensabile, ma altrettanto importante è l’immediato intervento dei mezzi aerei. Pensiamo a quanto è accaduto ad agosto. I tempi necessari per la disponibilità dei canadair sono stati estremamente lunghi e sicuramente un intervento più tempestivo avrebbe potuto limitare l’entità dei danni”.

“A questo punto, in considerazione della frequenza degli episodi concentrati nel nostro territorio, diventa indispensabile, tornare ad avere, come già un tempo succedeva, la disponibilità di un canadair presso l’aeroporto di Villanova e la presenza di un direttore delle operazioni di spegnimento che possa rapidamente recarsi sul posto per disporre le scelte più appropriate nel più breve tempo possibile”.

“Inoltre è altrettanto importante che i comuni ricevano degli aiuti per la pulizia del territorio boschivo e per il mantenimento e la realizzazione di strade tagliafuoco importantissime per il contenimento dell’incendio – conclude – Ci auguriamo che questo ordine del giorno venga votato all’unanimità perché temi importanti come questo non devono avere colore politico e sarà nostra volontà condividerlo anche con i comuni limitrofi affinché anch’essi possano votarlo”.

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.