Economia

Interreg Alcotra, presentato in Francia il primo bando della nuova programmazione 2021-2027

“Al lavoro per presentare progetti sempre più concreti e con impatti reali e produttivi per territorio e imprese. È questo l’obiettivo che, come Regione Liguria, ci siamo dati per la prossima programmazione dei fondi Interreg Alcotra 2021-2027”. Spiega l’assessore allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti al termine del primo Comitato di Sorveglianza del Programma Interreg Alcotra, tenutosi a Gréoux-les-Bains in Alta Provenza.

Un’occasione per approvare e presentare il nuovo bando da 27 milioni di euro complessivi, che consentirà ai soggetti del partenariato di candidare i propri progetti coerenti alla strategia del programma operativo 2021-2027. Tra questi obiettivi figurano: la digitalizzazione diffusa a cittadini e imprese; lo sviluppo di competenze innovative in settori strategici; la promozione dell’energia rinnovabile e l’adattamento ai cambiamenti climatici; la protezione e conservazione della natura e della biodiversità; la crescita verso una mobilità urbana multimodale a emissioni zero; la parità di accesso a istruzione e sanità; il rafforzamento della cultura e del turismo integrato al territorio quale veicolo di sviluppo economico, inclusione e innovazione sociale.

Si ricorda che l’area di cooperazione del Programma Interreg Alcotra comprende la Regione Autonoma della Valle d’Aosta, le Province di Torino e Cuneo, la Provincia di Imperia, i dipartimenti dell’Alta Savoia e Savoia e i dipartimenti delle Hautes Alpes, Alpes de Hautes-Provence e Alpi Marittime.

“Sono soddisfatto dei risultati della programmazione precedente che, anche grazie al lavoro dei nostri tecnici, ha visto l’approvazione di 57 progetti che hanno generato ricadute in Liguria per oltre 24 milioni di euro – continua Benveduti – Confermiamo anche per il prossimo settennato la nostra massima attenzione alle esigenze del territorio, che è il destinatario naturale di questi provvedimenti e ci impegneremo ancora di più per trovare le migliori forme possibili per la realizzazione di queste aspettative”.

 

 

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *