Cultura e Spettacoli Savona

Savona, La Bohème dell’Opera Giocosa cancella le distanze

Le produzioni dell’Opera Giocosa di Savona sono spesso state definite gioielli da esportazione. Una definizione mai così calzante nel caso de “La Bohème” di Giacomo Puccini con la regia di Renata Scotto che verrà trasmessa in streaming giovedì 25 novembre (ore 16grazie alla diretta Facebook messa a disposizione sull’omonima pagina del teatro lirico di tradizione cittadino. L’allestimento del capolavoro pucciniano – una delle opere più rappresentate al mondo – reso ancora più affascinante proprio dal tocco sapiente di una stella come Renata Scottostar della lirica internazionale e unica ad aver interpretato in carriera i ruoli sia di Mimì sia di Musetta, dopo aver incantato il teatro Chiabrera alla prima, il 20 ottobre scorso, ottenendo il tutto esaurito e quindici minuti di applausista continuando a mietere successi nel resto d’Italia. Realizzato dal Teatro dell’Opera Giocosa di Savona in coproduzione con il Teatro Como As.Li.Co e il sostegno della Fondazione Arena di Verona l’allestimento avrà la direzione di Giovanni Di Stefano che saesaltarne l’impatto delle scene di Michele Olcese, dei costumi di Concetta Nappi e delle luci di Andrea Tocchio. Nel ruolo della protagonista Mimì sarà Adriana Iozzia affiancata da un grande tenore emergente come Matteo Desole nel ruolo di Rodolfo e Luca Galli in quello di
Marcello insieme a Greta Doveri, giovanissima Musetta premiata in numerosi concorsi, Rocco Cavalluzzi in Colline, Paolo Ingrasciotta (in Schaunard) e Matteo Peirone, nei ruoli di Alcindoro e Benoit sostenuti anche dall’Orchestra Sinfonica di Savona e dal Coro di ragazzi della Dna Musica di Savona insieme al Coro dell’Aslico di Como.
«È una grande soddisfazione per noi, per Savona e per la cultura a Savona portare un nostro lavoro come la Bohème con la regia di Renata Scotto in giro per l’Italia ottenendo ovunque i medesimi consensi che le sono stati tributati alla prima al Chiabrera – commenta Giovanni Di Stefanopresidente e direttore artistico dell’Opera Giocosa di Savona – tutti gli applausi, simbolici e reali, che salutano ogni nostra rappresentazione sono per noi un elemento di ulteriore orgoglio perché questa è una coproduzione che nasce nella nostra città per andare nei teatri di tutta Italia».
Per quanto riguarda invece la Stagione 2021- 2022 dell’Opera Giocosa il prossimo appuntamento sarà La Medium di Gian Carlo Menotti, una tragedia in due atti che verrà rappresentata al Chiabrera il 22 dicembre alle 20 e che avrà un’introduzione d’eccezione grazie all’appuntamento con “Musica in pillole” di domenica 19 dicembre alle ore 17 nel foyer del Teatro Chiabrera. Il ciclo di conferenze organizzato dal Teatro dell’Opera Giocosa, giunto alla sua seconda edizione, un valore aggiunto per la stagione lirica in corso, è tenuto daEmanuela Ersilia Abbadessa.
La stagione si concluderà il 22gennaio (ore 20) con La Furba e Lo Sciocco di Domenico Sarro che avrà come interpreti una delle coppie “colonna” della lirica italiana come Linda Campanella e Matteo Peirone. Anche in questo casi ad introdurre la recità sarà il 17 gennaio l’appuntamentocon “Musica in pillole”.
Le prevendite degli spettacoli si terranno il 20-21-22 dicembre edal 19 al 22 gennaio 2022 al teatro Chiabrera dal lunedì al sabato con gli orari 10.00 / 12.00 – 16.30 / 18.30 – per informazioni si possono contattare i numeri 019-801155/ 366-6726682. E’ consigliato l’acquisto dei biglietti online tramite TICKET WEB – consultando il sito www.operagiocosa.it Le prenotazioni DEVONO essere ritirate entro le ore 18 del giorno dello spettacolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *