Genova Sport

Calcio, un’ Atalanta in emergenza fa a pezzi una Sampdoria disastrosa: a Marassi finisce 1-3

La solita Sampdoria disastrosa in difesa si fa rimontare facilmente da un’Atalanta a pezzi a causa delle assenze che non ha avuto soverchie difficoltà a superare i blucerchiati passati per primi in vantaggio. La squadra di D’Aversa ha confermato che la vittoria sullo Spezia è stata raggiunta più grazie ai demeriti spezzini che non ai meriti blucerchiati. La disparità tecnica tra Samp e Atalanta è abissale ma il dato di fatto è sempre lo stesso: D’Aversa non riesce a chiudere la difesa e a dare equilibrio: così non si può andare avanti e il tecnico torna a rischiare la panchina e a giocarsi tutto con Torino e Bologna. Va comunque detto che la partenza della squadra di D’Aversa è stata migliore rispetto a quella dei nerazzurri e già dopo 10′ è Caputo a timbrare in diagonale il vantaggio ligure sul filo del fuorigioco. La Sampdoria commette l’errore di chiudersi dopo aver realizzato consentendo ai nerazzurri, prima di alzare il baricentro e poi di ribaltare il match: al 17′ un’autorete di Askildsen consente ai nerazzurri dello squalificato Gasperini di fare 1-1; quattro minuti dopo è Zapata che raccoglie un cross di Zappacosta e di testa batte Audero. La Samp è comunque in partita e al 36′ con Caputo ha il pallone del 2-2 ma il diagonale perfetto dell’attaccante blucerchiato viene respinto casualmente con il corpo dal portiere nerazzurro. Nella riprese l’Atlanta ha il pallone dell’1-3 con Zapata che calcia mandando di poco a lato, nel recupero Ilicic si inventa una rete clamorosa: tiro sotto la traversa dalla linea di fondo per il terzo goal che non cambia la sostanza della partita.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

SAMPDORIA-ATALANTA 1-3

Reti: 10′ Caputo (S); 17′ Aut. Askildsen (S); 20′ Zapata (A); 90′ Ilicic (A)

SAMPDORIA (4-3-3): Audero; Dragusin, Yoshida, Colley  (65′ Ciervo), Murru (56′ Chabot); Thorsby, Silva (84′ Torregrossa), Askildsen (84′ Ekdal); Candreva, Gabbiadini (65′ Quagliarella), Caputo. A disposizione: Ravaglia, Falcone, Depaoli, Ferrari, Yepes Laut, Migliardi, Trimboli. Allenatore: D’Aversa.

ATALANTA (3-4-2-1): Musso, Lovato, Palomino (45′ Scalvini), de Roon, Zappacosta (79′ Pezzella), Freuler, Koopmeiners, Mæhle, Pašalić (58′ Iličić), Malinovskyi (79′ Miranchuk), Zapata (86′ Piccoli). A disposizione: Rossi, Sportiello, Muriel. Allenatore: Gritti.

ARBITRO: Prontera di Bologna.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *