Economia Politica Vado Ligure

Vado Ligure, Alstom-Bombardier: maturi i tempi per una prospettiva di sviluppo con investimenti

La sofferenza dei lavoratori di Alstom-Bombardier va verso l’epilogo. L’azienda ha discusso coi sindacati il nuovo piano strategico, già presentato al ministro della Lega Giancarlo Giorgetti durante la sua visita a Savona, che prevede a Vado Ligure un centro di competenza sul trasporto ferroviario sostenibile nella previsione di entrare in un business rilevante nel prossimo futuro, mentre le attività di manutenzione dovrebbero dare stabilità al sito.

“Dopo 9 anni di ammortizzatori sociali e perdita di retribuzione sono maturi i tempi per una prospettiva di sviluppo con investimenti infrastrutturali, carichi di lavoro e progetti in linea coi temi del Pnrr in un settore strategico come la mobilità sostenibile. Alstom ora può puntare anche a un incremento dell’occupazione, cosa che solo pochi mesi fa sembrava pura fantascienza nell’area di crisi industriale complessa. Mise, azienda e forze sindacali sono i protagonisti di un lieto fine che cambierà prospettiva a tante famiglie e all’intero territorio.”

Lo dicono in una nota i parlamentari della Lega Edoardo Rixi (componente Commissione trasporti alla Camera e responsabile nazionale Infrastrutture) e Paolo Ripamonti (vice presidente Commissione Industria e commercio al Senato).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *