Cairo, linee guida per rilanciare la sanità savonese e Valbormidese: patto tra sindacati e sindaci del territorio

CGIL CISL UIL e le categorie dei Pensionati e della Funzione Pubblica hanno incontrato i sindaci del distretto sociosanitario valbormidese per fare il punto della situazione sul delicato tema della privatizzazione del nosocomio di vallata e non solo. Nella riunione è emersa la necessità di stringere un “patto” tra istituzioni locali e Organizzazioni Sindacali allo scopo di costruire un documento con linee guida chiare che possano riportare la sanità savonese e Valbormidese a livelli efficienti e che dia finalmente risposte alle necessità di oltre 38 mila abitanti dell’entroterra, ricostruendo la rete territoriale socio sanitario definanziata e depotenziata in questi ultimi anni , riportando l’ospedale di Cairo Montenotte ad essere un punto di riferimento per tutta la Valbormida con attività e servizi che rispondano alle necessità della popolazione, garantendo la salvaguardia della salute e la presa in carico delle persone più fragili e deboli . “L’impegno di tutti i presenti – circa 11 comuni – è quello di richiedere un incontro al nuovo assessore alla sanità della Regione Liguria e al commissario dell’ASL 2 insieme alla costruzione di un documento da presentare alla Regione Liguria nelle prossime settimane. Il prossimo incontro per discutere del “documento” si terrà il prossimo 2 ottobre 2020″, ha detto Andrea Pasa di CGIL Savona.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi