Genova, foto bambini in ginocchio. L’assessore regionale Cavo: “No fake news, ecco altra foto”

Non si placano le polemiche relative alla foto dei bambini inginocchiati in terra che scrivevano sulle sedie in occasione del primo giorno di scuola. La diffusione dell’immagine, diventata virale, è stata criticata dal dirigente scolastico di una scuola genovese che ne ha stigmatizzato l’utilizzo parlando di strumentalizzazione dei bambini, specificando che i banchi sarebbero arrivati oggi e che gli allievi stavano disegnando tranquilli e in libertà . A questo ha risposto l’assessore regionale Ilaria Cavo con un post su Facebook: “A tutti quelli che hanno scritto che la foto di ieri (quella dei bimbi costretti a scrivere inginocchiati davanti alle sedie per mancanza di banchi) era solo una “fake news”, a chi ha sostenuto che si trattava solo di un gioco, di una normale attività didattica durante un’ora di disegno…ecco un’altra foto: sempre di ieri, sempre Genova, stessa scuola, solo un’altra classe. Gli studenti, lo vedete, sono un po’ piu’ grandi. Anche loro, chiediamo al direttore didattico “stanno disegnando sereni in libertà”? Anche in questo caso ci troviamo di fronte a una maestra ingenua? La verità è che le insegnanti si sono adoperate al massimo e meritano tutta la comprensione e solidarieta’ ma non hanno i mezzi per fare lezione e quella di far fare scrivere sulle sedie e’ stata, purtroppo, una soluzione reiterata in piu’ classi. Ci auguriamo che, anziche’ negare l’evidenza o accusare chi ha evidenziato il problema di strumentalizzazioni, qualcuno dal Ministero faccia le scuse ad alunni e genitori e che dal Ministro arrivi una rapida soluzione. Dopo il caso che abbiamo sollevato, dalla scuola e’ stato garantito l’arrivo dei nuovi banchi per oggi. Speriamo che sia la nuova foto di questa giornata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi