SAVONA. IL TEMPO STRINGE, MENTRE UNA DELLE DUE OPZIONI SUL PASSAGGIO DI QUOTE SEMBRA SFUMATA.

Più si avvicina il 10 luglio, data entro la quale si dovrebbe scoprire l’arcano sul futuro biancoblu, più una certa apprensione mista a fiducia attraversa un ambiente provatissimo dalla situazione. Ancora una volta, è soltanto una voce a squarciare la fittissima cortina di riserbo sulle trattative che dovrebbero portare all’oramai famoso passaggio di quote. Uno dei due gruppi interessati al subentro, dopo aver analizzato il passivo economico, si sarebbe tirato indietro. Una notizia che va presa comunque con le molle visto che queste trattative si svolgono ben lontano dalla Liguria. Tutto ora sarebbe legato al sottile filo dell’unica opzione rimasta, sperando sia quella buona. Lo sperano tutti tifosi, simpatizzanti, dirigenti e soprattutto giocatori, alcuni dei quali, con i compensi fermi allo scorso ottobre, versano in situazioni economiche difficili. (Nella foto i tifosi preoccupati al Bacigalupo lo scorso 16 gennaio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi