Via alla fase 2 anche a Borghetto S. Spirito: ecco l’ordinanza del sindaco

Il Sindaco di Borghetto S.Spirito, Giancarlo Canepa, ha firmato un’ordinanza che detta le linee guida per affrontare la Fase 2 nel Comune di Borghetto Santo Spirito.

Ecco cosa prevede:

apertura passerella pedonale di Capo Santo Spirito

chiusura dei parchi pubblici comunali attrezzati ad eccezione delle aree di sgambamento cani;

divieto di utilizzo delle aree gioco per bambini anche se posti al di fuori dei parchi pubblici

divieto di stazionamento prolungato con finalità ludiche sugli arenili dove sono invece

consentite le attività sportive previste dal DPCM 26/4/2020 e dall’ordinanza del Presidente della Regione Liguria n. 25 del 03/5/2020 e dove sono altresì consentite le attività lavorative autorizzate e, solo per i residenti in Liguria, per le finalità di cui al punto 18 dell’ordinanza regionale nr. 25/2020.

obbligo per tutte le persone, ogniqualvolta si rechino fuori dall’abitazione portandosi in spazi chiusi – pubblici e privati aperti al pubblico (a titolo esemplificativo e non esaustivo: supermercati, negozi, banche, uff. postale, servizi comunali ecc….) oltre che nei mercati all’aperto e sui mezzi di trasporto pubblico locale, nei servizi non di linea, taxi e noleggio con conducente che devono adottare tutte le misure precauzionali consentite e adeguate a proteggere sé stessi e gli altri dal contagio, utilizzando la mascherina (le disposizioni non si applicano alle persone che non tollerino l’utilizzo delle mascherine a causa di particolari condizioni psicofisiche attestate da specifica certificazione medica);

obbligo di utilizzo delle mascherine e mantenimento distaziamento sociale all’interno dei cimiteri;

l’accesso alle attività commerciali al dettaglio, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani;

in ogni attività sociale esterna deve comunque essere mantenuta la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro;

in caso di utilizzo delle panchine e delle restanti sedute collocate sul territorio comunale, per la durata strettamente necessaria al riposo dall’affaticamento da deambulazione, devono essere rispettate tutte le disposizioni previste ed in particolare il distanziamento personale;

il personale dipendente di ogni attività, compreso quello di questo Ente, nell’orario di lavoro/servizio, deve adottare tutte le misure precauzionali consentite e adeguate a proteggere sé stesso e gli altri dal contagio, gli opportuni D.P.I., l’uso di guanti dove prescritto, oltre ad effettuare costantemente l’igiene delle mani attraverso idonei mezzi detergenti (gel disinfettanti).

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi