104 News

Savona, l’associazione A Campanassa dona smartphone al personale della zona rossa del San Paolo per permettere ai pazienti di parlare ai famigliari

Molti di essi muoiono senza avere neppure un contatto con i propri famigliari

Un gesto nobile, di carità e umanità in favore dei tanti pazienti della “zona rossa” dell’ospedale San Paolo di Savona dove svolgono il loro lavoro i Dottori Brunetto e Anselmo. L’Associazione “A Campanassa” ha donato al nosocomio cittadino due smartphone accogliendo la richiesta di aiuto del personale sanitario che ha segnalato lo strazio dei malati più gravi di COVID-19 che in moltissimi casi morivano senza poter avere un contatto con i parenti che, va ricordato, non possono accedere a questa zona dell’ospedale. In questo modo, gli infermieri possono entrare nelle camere, comporre il numero e far parlare i pazienti per qualche minuto con i propri famigliari.

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi