In Primo Piano Sport

Calcio, Serie D. Savona in caduta libera, finisce tra la contestazione generale


Giocatori sul piede di guerra contro il club, un’ora di confronto con il Direttore Generale negli spogliatoi

Il senso del lungo pomeriggio vissuto allo stadio “Chittolina” di Vado Ligure dove il Savona ha incassato la terza sconfitta consecutiva precipitando in una pericolosa crisi di risultati e classifica, è tutto nell’intenso dopo gara che ha visto giocatori e staff arrivare in sala stampa per esprimere tutto il loro malumore nei confronti della società per i presunti ritardi nei pagamenti dei rimborsi, e successivamente rientrare negli spogliatoi richiamati dal Direttore Generale Christian Papa, prima che potessero parlare. Il solo Jonathan Rossini è riuscito a dire ad alta voce “E’ l’ ora dei fatti”.

E’ seguita poi un’ora di confronto tra squadra e società al termine del quale solo l’allenatore biancoblu Luciano De Paola ha rilasciato un’intervista in cui ha fatto chiarezza rasserenando gli animi.

Il dirigente biancoblu, Christian Papa, uscendo dal “Chittolina” intorno alle 18 ha poi chiarito esprimendo tutta la sua amarezza: “Giocatori che hanno alle spalle 500 presenze tra i professionisti hanno preso goal da giocatori di Eccellenza. Oggi ho assistito a cose assurde, la contestazione dei giocatori? Per nove giorni di ritardo nel pagamento dei rimborsi, e dico che non è corretto il ritardo, è incredibile. Sono ad un passo dalle dimissioni”.

Sul campo, il Bra- che prima di oggi non aveva mai realizzato una rete in trasferta ha costruito il successo nel primo tempo andando in vantaggio nel primo tempo al 13′ con un rigore trasformato da Casolla e concesso per fallo di Vettorel su Sarr e raddoppiando, sempre nel primo tempo al 35′, con un colpo di testa dello stesso attaccante giallorosso. Nel secondo tempo, il Savona ha dimezzato con un bel goal di Albani dalla distanza, ma non è riuscito a completare la rimonta. Il Bra pur soffrendo nella ripresa ha espresso un gioco semplice e lineare che ha saputo sfruttare le debolezze della squadra di De Paola. Tra i due tempi e subito dopo il triplice fischio finale il Direttore Generale del Savona, Christian Papa è stato “assediato” dai tifosi che hanno chiesto con toni civili spiegazioni sull’identità dei proprietari del club, lamentandosi della campagna acquisti e del pessimo rendimento della squadra.

IL TABELLINO DELLA PARTITA

Savona-Bra 2-1

Reti: 13′ e 35′ Casolla (B); 53′ Albani (S)

SAVONA (3-5-2): Vettorel; Castellana, Ghinassi, Tissone; Marchio, Fricano, Albani, Disabato, D’Ambrosio; Giovannini, Vita. A disposizione: Guadagnin, Brignone, David, Siani, Tripoli, Dinane, Lo Nigro, Lazzaretti, Buratto. Allenatore: De Paola

BRA (3-5-2): Bonofiglio; Olivero, Rossi, Tos; Sarr, Cuoco, Cucchi, Capellupo, Ghidinelli; Casolla, Armato. A disposizione: Novallet, Ciccone, Petracca, Mella, Brancato, De Santi, Vergnano, Fiorio, Bosio. Allenatore: Daidola 

Spettatori: 500 circa

Informazioni sull'autore del post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *