Loano, confermata l’attivazione del progetto di “tempo scuola integrato” presso le scuole Milanesi

La proposta è stata a suo tempo accolta dall’istituto comprensivo di Loano e Boissano, ed in particolare del corpo docente del plesso Milanesi, ed ha trovato un concreto appoggio nell’assessore alla scuola del Comune di Loano Luca Lettieri.

L’amministrazione comunale di Loano, in accordo con la dirigenza scolastica, ha confermato l’attivazione, per l’anno 2019/2020, del progetto di “tempo scuola integrato” presso le scuole Milanesi.

Il progetto, che è rivolto agli alunni della classe prima della scuola primaria e potrà essere esteso ai fratelli frequentanti la stessa scuola primaria, ha consentito di attivare la classe prima che, per mancanza di iscrizioni, non sarebbe potuta partire. L’iniziativa ha l’obiettivo di rispondere alla necessità, avanzata nello scorso mese di marzo dai genitori di alcuni bimbi iscritti alla prima classe della scuola primaria, di poter usufruire di un servizio di “doposcuola” nelle giornate in cui non era previsto il rientro pomeridiano.

La proposta è stata a suo tempo accolta dall’istituto comprensivo di Loano e Boissano, ed in particolare del corpo docente del plesso Milanesi, ed ha trovato un concreto appoggio nell’assessore alla scuola del Comune di Loano Luca Lettieri.

“Nei mesi scorsi – ricordano il sindaco di Loano Luigi Pignocca ed il vice sindaco Lettieri – alcune famiglie della città avevano chiesto alla nostra amministrazione e alla allora dirigente scolastica Ivana Mandraccia di attivare il ‘tempo integrato’ per andare incontro alle esigenze di quei nuclei che hanno scelto di iscrivere i propri figli alla classe prima della primaria delle scuole Milanesi e che, per ragioni di lavoro, hanno necessità di usufruire di servizi scolastici aggiuntivi. La mancata attivazione del ‘tempo integrato’ avrebbe costretto molti genitori a scegliere tempi-scuola o istituti scolastici diversi, facendo così venire meno il numero minimo di alunni (cioè 14) necessario alla istituzione della classe prima della scuola primaria delle Milanesi e obbligando anche le famiglie ad optare per altre soluzioni. Tutto ciò sarebbe stato una grave perdita per il nostro territorio. Perciò la dirigenza scolastica e il corpo docenti ha ritenuto opportuno e necessario attivare questo servizio di ‘doposcuola’ per i bimbi della scuola primaria”.

A beneficiare dell’iniziativa sarà un gruppo di famiglie loanesi e del comprensorio le quali hanno confermato la scelta di iscrivere i propri figli alla scuola primaria Milanesi proponendosi anche come “attivi sperimentatori” del nuovo progetto. Questa profiqua collaborazione ha permesso la buona riuscita del programma.

“Il servizio di ‘doposcuola’ è pronto per l’avvio, anche grazie al supporto del nuovo dirigente scolastico professoressa Rossella Fossati, e si propone come una risorsa per le famiglie in quanto offre un luogo di aggregazione e di supporto all’impegno scolastico, privilegiando la partecipazione attiva dei bambini, sostenuti dalla presenza di personale qualificato – aggiungono Pignocca e Lettieri – Oltre a finanziare il progetto, l’amministrazione comunale si è impegnata a garantire il servizio mensa nelle giornate di lunedì, martedì, mercoledì e il servizio scuolabus nella giornata di martedì”

Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi