Crivellò di colpi l’auto di un ristoratore: albanese ammette ma non si trova l’arma

Oggi il processo

Ha deciso di collaborare, Detjon Ramaj, l’albanese che nel novembre dello scorso anno crivellò l’auto di un ristoratore con 11 colpi di pistola in Corso Mazzini ad Albisola. Questa mattina durante il processo, l’uomo ha ammesso le proprie responsabilità. I colpi furono esplosi perchè, dopo che i rapporti con il ristoratore erano stati all’inizio ottimi, si erano presto incrinati ma non per motivi di denaro. Durante l’udienza, l’uomo ha anche rivelato di avere nascosto l’arma vicino alla sua abitazione di Savona. L’ udienza, interrotta per un’ora, ha consentito ai Carabinieri di effettuare il sopralluogo ma senza ritrovare l’arma. Alla ripresa del processo l’uomo si è detto sorpreso ribadendo di avere detto la verità. Il processo riprenderà il prossimo 18 settembre.


Condividi ora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi